Download
slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Vetreria PowerPoint Presentation

Vetreria

104 Vues Download Presentation
Télécharger la présentation

Vetreria

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. i cittadini separano e portano la riduzione volumetrica spontanea del vetro e l’alto peso specifico consentono di ottimizzare l’impiego dei mezzi di raccolta scarto trattamento rottame grezzo un semplice camion, sovraspondato e munito di braccio meccanico la campana posizionata sulla strada è sempre accessibile il (ri)ciclo del vetro rottame pronto al forno il vetro: un amico che ritorna Vetreria

  2. PERCHÈ • obbligatoria: 15% entro 1999, 25% entro 2001, 35% entro 2003 • sproporzione tra produzione di rifiuti e capacità di smaltimento: EMERGENZA RIFIUTI • la discarica non potrà più ricevere rifiuti “tal quali” • recupero di MATERIE PRIME SECONDARIE (sostitutive di materie prime originali) • il recupero è meno costoso dello smaltimento

  3. Risultati della raccolta differenziata (%) per macro-aree geografiche Obiettivo 2003 35 Obiettivo 2001 30 25 Obiettivo 1999 20 15 10 5 0 Nord Centro Sud Italia 17 6,36 1,41 9,42 1997 19,72 7,78 1,58 11,2 1998 23,11 9,02 2,02 13,08 1999

  4. La Raccolta Differenziata • SEPARAZIONE • CONFERIMENTO • RACCOLTA • CONTROLLO • PRE-TRATTAMENTO (eventuale)

  5. è più impegnativa per il cittadino (è al centro del sistema) > sensibilizzazione e partecipazione dei cittadini al problema “rifiuti” il materiale raccolto ha una qualità accettabile (condizione necessaria per assicurare la valorizzazione del materiale raccolto) è adatta per il recupero sotto forma di materiale (riciclo). è meno costosa problema della compatibilità tra materiali richiede un’operazione in più (pre-selezione dei materiali) la qualità del materiale è problematica (selezione molto complessa e scarti elevati) è più costosa è più adatta per il recupero sotto forma di energia (termocombustione) Daniele Salvi: La separazione può collocarsi in fasi diverse del ciclo dei rifiuti LA SEPARAZIONE SEPARAZIONE A MONTE, raccolta selettiva o monomateriale SEPARAZIONE A VALLE raccolta congiunta di più materiali o multimateriale

  6. è più comodo per il gestore del servizio il cittadino può conferire senza limitazioni temporali il controllo è di tipo passivo (aperture di conferimento limitate) favorisce la meccanizzazione della raccolta viene preferito per la raccolta dei materiali con alti pesi specifici ha costi più bassi è apparentemente più comodo per il cittadino consente un controllo quantitativo e qualitativo presso il produttore del rifiuto è adatto alla raccolta nei centri storici e presso le utenze commerciali ha costi più elevati. Daniele Salvi: In base al criterio di conferimento del materiale si distingue un sistema a portare in cui Il sistema a ritirare o “porta a porta” … presenta costi più elevati in ragione della > capillarità del sistema, che esige > risorse in termini di personale, di automezzi e di sforzo gestionale. MODALITÀ DI CONSEGNA SISTEMA A PORTARE (cassonetto o campana stradale) SISTEMA A RITIRARE o “PORTA A PORTA” (sacco o bidone).

  7. minori distanze=maggiore partecipazione=maggiore raccolta

  8. Resa per abitante e diffusione contenitori per macro-aree geografiche - dati 2001

  9. Vetro raccolto: tipologie e provenienze 2001 Totale imballaggi raccolti 1.100.000 tonn. Vetro non imballaggio Stime Consorzio (ton.) Commercio e Industria Importazioni Raccolta differenziata urbana raccolte in oltre 7.000 Comuni, con una popolazione servita di oltre 50 milioni di abitanti, mediante una rete di oltre 100.000 (ndA) campane

  10. Rottame di vetro pronto al forno Schema impianto di trattamento del rottame di vetro grezzo Rottame di vetro grezzo 1 Tramoggia e nastro trasportatore 2 Cernita manuale inquinanti 3 Suddivisione granulometrica (2-3 frazioni) 4 Frantumazione 5 Separazione materiali magnetici 6 Vagliatura ed aspirazione corpi leggeri 7 Separazione metalli non magnetici 8 Separazione corpi opachi

  11. Vetro che rimane negli scarti derivanti dalla separazione dei materiali inquinanti Le apparecchiature di cernita automatica, malgrado siano sofisticate, non sono mai totalmente selettive e, assieme agli altri materiali o rifiuti, scartano anche vetro.

  12. Da vetro grezzo a vetro pronto al forno riduzione delle presenze dei materiali inquinanti che deve essere operata presso gli impianti di trattamento

  13. EFFICIENZA DEL TRATTAMENTO IN FUNZIONE DELLA QUALITÀ DEL VETRO RACCOLTO CON I DIVERSI SISTEMI ATTIVI IN ITALIA • Con le raccolte miste aumentano i conferimenti impropri (rifiuti e ceramica) e l’inquinamento reciproco tra materiali diversi riduce i quantitativi valorizzabili • Per raggiungere l’obiettivo di 1.010.000t. di vetro a “buon fine”, si devono raccogliere: • con la raccolta monomateriale, 1.050.000 t. di vetro • con la raccolta multimateriale, 1.560.000 t. di vetro

  14. VETRO RICICLATO - Tonn. Dati ISTAT

  15. LA SEPARAZIONE PER COLORE • Considerato che: • Produzione di vetro colorato = 50% produzione totale (~ 1.500.000 ton.) • il rottame di vetro non può sostituire completamente le materie prime AZIONI FUTURE • avvio di progetti pilota : vetro colorato + vetro incolore • sperimentazione della separazione per colore presso gli impianti di trattamento La separazione per colore sarà necessaria per aumentare la capacità ricettiva delle vetrerie