APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea - PowerPoint PPT Presentation

apre agenzia per la promozione della ricerca europea n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea PowerPoint Presentation
Download Presentation
APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea

play fullscreen
1 / 69
APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea
176 Views
Download Presentation
chakra
Download Presentation

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. APREAgenzia per la Promozione della Ricerca Europea Scrivere una proposta di successo nel 7 Programma Quadro di RST dell’UE (2007-2013) Martina Desole

  2. Timeline: Dall’idea al progetto Submission of the proposal First indication from the EC Signed grant agreement with the EC Project idea Final Report Project Results Report Report 12 months Mid Term Proposal Preparation Negotiations Project Execution 1 – 3 years Start/Kick off 2 - 4 months 2 - 3 months 3 - 6 months

  3. Requisiti essenziali da verificare all’inizio!! L’IDEA deve essere: • Innovativa • Banche dati • IPR helpdesk

  4. www.cordis.europa.eu

  5. www.ipr-helpdesk.org

  6. Focalizzare 7PQ Tema Area di Ricerca TOPIC

  7. Documentazione • Programma di lavoro • Invito a presentare proposte • Guida all’applicante (per schema di finanziamento) Inoltre.. • Decisione istitutiva del programma • Regole di Partecipazione • Regole sulla presentazione delle proposte e relative procedure sulla valutazione, selezione, e finanziamento • Manuale EPSS

  8. Strutturare un progetto • Definire obiettivi chiari • Definire i risultati • Definire le responsabilità • Pianificare le attività • Allocare risorse alle attività

  9. Strutturare un progetto • Definire obiettivi chiari – PERCHE’? • Obiettivi NON risultati!! • Definire i risultati – COSA? • “deliverables” • Responsabilità – CHI? • Ogni partner = ruolo e responsabilità • Pianificare le attività – COME - QUANDO? • WBS, Gantt chart, Pert chart, etc. • Allocare risorse – QUANTO? • a WP’s e attività

  10. Obiettivi: PERCHE? Definire gli obiettivi nel contesto delle politiche Europee • Obiettivo generale • A lungo termine, oltre la durata del progetto e mirata a benefici • “Migliorare”, “rafforzare”, “facilitare”, “realizzare” … • Obiettivi specifici • Da realizzare durante il progetto • Provare un concetto, dimostrare un sistema pilota, sviluppare conoscenze nuove

  11. I nostri obiettivi Unione Europea Obiettivi politici della comunità! • Rafforzare l’economia • Creare posti di lavoro • Migliorare l’ambiente • Rafforzare l’innovazione • Ridurre l’uso dell’energia • Creare l’economia della conoscenza • Aumentare la competitività • Ottimizzare le reti Europee Aziende / Università / Enti Guadagno / miglioramento! • Aumentare i profitti • Rafforzare l’innovazione • Incrementare l’efficienza • Ridurre i costi • Formare il personale • Migliorare l’immagine • Entrare in nuovi mercati • Rafforzare la collaborazione politica • Etc Chi riesce a combinare gli obiettivi della sua organizzazione con quelli politici della UE potrà usufruire dei fondi Europei!

  12. Suggerimento… Cambiare prospettiva!!! La vostra proposta deve essere creata per risolvere problemi Europei identificati nelle politiche dell’UE Mai dare l’impressione di scrivere un progetto perché si sta cercando un finanziamento!

  13. Elementi tipici UE • Valore aggiunto Europeo: miglioramento a livello comunitario • Impatto sulle politiche comunitarierilevanti: anche su politiche collegate • Effetto moltiplicatore: stima • Innovazione: miglioramento sullo stato attuale

  14. PARTE B 1. Qualità scientifica e/o tecnica, rilevante ai topic relativi all’invito 1.1 Concetto e Obiettivi Spiega il concetto del tuo progetto. Quali sono le principali idee che ti hanno portato a proporre questo progetto? Descrivi in dettaglio gli obiettivi S&T. Mostra come sono legati al topic. Gli obiettivi dovrebbero essere quelli ottenibili durante il progetto, non attraverso sviluppi successivi. Dovrebbero essere dati in una forma misurabile e verificabile, anche attraverso Milestone.

  15. InJoy&Train • Obiettivi generali • The strengthening of the ERA, stimulation of international cooperation with third countries and policy support represent three crucial interdependent pillars of InJoy&Train. • InJoy&Train will contribute to building a European Knowledge Based Bio-Economy by bringing together science, industry and other stakeholders, to exploit new and emerging research opportunities that address social and economic challenges Communication from the Commission: Building the ERA of knowledge for growth, 2007-2013. COM(2005) 118 final • Obiettivi specifici • The objective of InJoy&Train is the strengthening of the participation of KRUAB countries in the Theme „Food, Agriculture and Fisheries, and Biotechnology“ of the 7 Framework Programme

  16. Risultati: COSA? • Risultati principali • Traguardi principali per realizzare gli obiettivi del progetto • Risultati dettagliati • Risultati intermedi necessari per realizzare i risultati principali (deliverables) • Usato per monitorare l’avanzamento del progetto (fine di ogni attività/task nel progetto) • Materiali: prototipo di piattaforma, software, pubblicazioni, report … • Immateriali: conoscenza nuova (in report), valore aggiunto provato …. Quantificare e qualificare!

  17. PARTE B 1. Qualità scientifica e/o tecnica, rilevante ai topic relativi all’invito 1.2 Progressi oltre lo stato dell’arte Descrivi lo stato dell’arte e gli avanzamenti che il progetto porterebbe. Se applicabile, descrivi i risultati che potrebbero portare a realizzare brevetti.

  18. PARTE B 3. Impatto 3.1 Impatti attesi come indicati nel piano di lavoro Descrivi come il progetto contribuirà al raggiungimento degli impatti attesi indicati nel piano di lavoro in relazione al topic in questione. Descrivi i passi necessari a realizzare gli impatti. Spiega perché questo contributo richiede un approccio Europeo (anziché nazionale o locale). Indica come altre attività di ricerca nazionali o internazionali sono state prese in considerazione. Riferisci su qualsiasi fattore anche esterno che potrebbe influenzare il raggiungimento dell’impatto

  19. InJoy&TrainStato dell’arte The objective responds to the following major needs of policy coordination in the food, agriculture and biothechnology sectors : • Despite the existence of highly skilled individuals and institutions in KRUAB countries, participation in EU Framework Programmes (FP) has been low. It is in the interests of the construction of the ERA that this participation must be increased • There is a lack of knowledge among researchers, multipliers and SMEs from KRUAB countries on the FP7-FAB . Indeed no Food National Information Points (NIP) exist in Kazakhstan, Ukraine, Belarus and Armenia • There is a need for capacity building in project proposal and submission procedures under EU FPs in KRUAB countries • There is a need to raise awareness in Europe of skilled and potential partners from KRUAB countries to be potential partners in EU FPs FP7-FAB

  20. InJoy&TrainRisultati The InJoy&Train project will: • build a sustainable network of cooperation among partners from KRUAB countries and MS countries and thereby facilitate the creation of the European Research Area • increase the number of successful participation of researchers and SMEs from Kazakhstan, Russia, Ukraine, Armenia and Belarus (KRUAB) in FP7-FAB • identify current local multipliers, such as universities, chamber of commerce, IAGs, local authorities, consultants on FP7-FAB activities for the implementation of the KRUAB network • KRUAB partners will be trained to assume the role of NIP. The NIPs will be actively encouraged to ensure that information about FP7-FAB and Injoy&Train will be circulated to all relevant stakeholders, especially national ministries of Research. This will support institutional knowledge building in KRUAB countries and may encourage the nomination of NCPs in KRUAB countries.

  21. InJoy&TrainImpact Additional values in carrying out the work at European level • Due to the nature of the activities foreseen in the InJoy&Train project they can be performed only at European level. Core activities such as: • exchange of experience and expertise of MS partners with InJoy&Train KRUAB partners, • learning from each other, • training of Researchers, Multipliers and SMEs, • partner search, etc.

  22. Responsibilità: CHI? • Partner principali • Ogni partner ha un ruolo chiaramente definito • Collegare i risultati ai partner del progetto • Complementarietà • Tipologie diverse • Coinvolgimento stakeholders esterni • Utilizzatori: Comitato di valutazione • Comitato consultivo • Consortium agreement

  23. Definizione del consorzio • Redazione abstract (CO) • Identificazione partner (PR) • tipo • settore • Paese • Reperimento liste di potenziali partner • Contatti Attenzione al numero!!!!!!!!

  24. Sei parte di un puzzle Cerca sempre Equilibrio, Complementarietà, Eccellenza, Impegno Costruisci il tuo consorzio in linea con gli obiettivi del progetto

  25. Come selezionare un buon partner?! • Verifica impegno • Interesse strategico nei risultati del progetto • Visione a lungo termine, no mentalità di “soldi subito” • Disponibilità/Capacità di investire risorse umane • Preferibilmente con esperienze nel settore e sugli obiettivi del progetto perchè ritenuto un argomento importante! • Se non interessato: Sicuri che il vostro progetto sia valido?

  26. Chi può partecipare? • Un impresa, università, centro di ricerca o altro soggetto giuridico, stabilito in un Paese Membro, Associato o terzo, • purché siano rispettati i criteri minimi Soggetto giuridico: ogni persona fisica/giuridica costituita in conformità al diritto nazionale / comunitario / internazionale, dotata di personalità giuridica che eserciti diritti e sia soggetta ad obblighi

  27. Criteri minimi 3 soggetti giuridici da 3 differenti Stati Membri/Associati che siano indipendenti tra di essi pieno accesso al 7PQ: • Stati Membri UE (27) • Stati Candidati Associati (Croazia, Turchia) e • altri paesi associati al 7PQ (Islanda, Israele, Lichtenstein, Norvergia, Svizzera)

  28. Cooperazione Internazionale In aggiunta alla partecipazione minima • Paesi Partner di Cooperazione Internazionale (ICPC): paesi in via di sviluppo ed emergenti (i precedenti paesi INCO del 6PQ). Piena eleggibilità al finanziamento • Altri paesi terzi (paesi sviluppati). Eleggibili al finanziamento a certe condizioni Specific International Cooperation Actions SICA • minimo 4 soggetti giuridici indipendenti • 2 di 2 SM/SA diversi e • 2 di 2 paesi di cooperazione internazionale diversi

  29. Consortium Agreement Obbligatorio a meno che diversamente specificato nell’invito a presentare proposte: • Organizzazione interna al consorzio • Distribuzione del contributo comunitario • Regole di diffusione, diritti di accesso ed uso • Regolamentazione delle dispute inclusi casi di abuso di potere • Affidabilità e accordi di riservatezza tra i partner LA COMMISSIONE HA PUBBLICATO LE LINEE GUIDA

  30. PARTE B 2. Implementazione 2.2 Partecipanti (una pagina per partecipante) Per ogni partecipante, fornisci una breve descrizione dell’organizzazione, delle principali attività che dovranno svolgere, precedenti esperienze rilevanti all’attività. Fornisci inoltre un breve profilo dei membri dello staff coinvolto nelle attività.

  31. PARTE B 2. Implementazione 2.3 Consorzio Descrivi come i partecipanti collettivamente costituiscono un consorzio capace di raggiungere gli obiettivi del progetto, come sono adatti e coinvolti nelle attività loro assegnate. Mostra la complementarietà tra i partecipanti. Spiega come la composizione del consorzio è ben bilanciata in relazione agli obiettivi del progetto. Se appropriato, descrivi il coinvolgimento industriale/commerciale per assicurare lo sfruttamento dei risultati e come l’opportunità di coinvolgere le PMI sia stata tenuta in considerazione.

  32. ITALY (coordinator) RUSSIA HUNGARY BELARUS GREECE KAZAKHSTAN THE NETHERLANDS ARMENIA UKRAINE InJoy&TrainPartnership 9 Partner da 9 Paesi

  33. Pianificazione: COME - QUANDO? • Base per la gestione (monitoraggio) • Fasi distinte • Visibilità del lavoro: • Diagramma di flusso (Pert Diagramm) • Work Breakdown Structure (WBS) • Work Packages (WP) • Tasks (T) • Bar/Gantt chart

  34. Work Breakdown Structure • È la scomposizione del progetto in parti più piccole secondo una struttura ad albero • Fasi • 3 o 4 fasi (definizione, sviluppo, dimostrazione, valutazione) • Si ottiene a partire dalle macrofasi del progetto e ogni livello inferiore rappresenta una definizione sempre più dettagliata di un componente del progetto

  35. Work Package • Work Package WP (Pacchetti di lavoro) • Un WP per ogni risultato principale del progetto • Struttura e numero dei WP secondo la complessità del lavoro e divisione dei ruoli • Descrizione precisa del lavoro da compiere • Indicazione della durata • Numerare i WP: WP1, WP2 etc. • Task T (Attività) • Definizione dettagliata del lavoro • Numerare Task/Attività coerentemente ai WPs: • WP1 – Task 1.1, Task (T) 1.2 • Deliverable D (Risultati) • Un risultato per ogni Task/Attività • Numerare “Deliverables” coerentemente alle Tasks/Attività • Task 1.1 – Deliverable (D) 1.1

  36. Work Packages tipici • Disseminazione • Validazione e sfruttamento dei risultati • Project Management

  37. Il diagramma di Gantta cosa serve Rappresentazione temporale delle attività (WP e T) Lo scopo di tale rappresentazione è: • definire il "cosa fare" in una certa quantità di tempo (durata) • definire un riferimento per il controllo dell'avanzamento • definire eventi o date chiave (milestones)

  38. Il diagramma di Perta cosa serve Rappresentazione delle interdipendenze tra le attività (solitamente tra WP) Lo scopo di tale rappresentazione è: • definire il "cosa fare“ in modo logico attraverso un diagramma di flusso

  39. PARTE B 1. Qualità scientifica e/o tecnica, rilevante ai topic relativi all’invito 1.3 Metodologia S&T e piano di lavoro Un piano di lavoro dettagliato dovrebbe essere presentato suddiviso in WP, dovrebbe seguire le fasi logiche dell’implementazione del progetto e includere il management del consorzio e la valutazione degli stadi di avanzamento e dei risultati. Presenta il piano come segue: • Descrivi la strategia generale del piano di lavoro • Mostra la tempistica delle componenti WP (Gantt) • Fornisci un piano dettagliato di lavoro suddiviso in WP * • Mostra le interdipendenze delle componenti WP (Pert)

  40. PARTE B 1. Qualità scientifica e/o tecnica, rilevante ai topic relativi all’invito 1.3 Metodologia S&T e piano di lavoro * IN PARTICOLARE: • Lista dei WP • Lista dei deliverable • Descrizione di ogni WP • Tabella dei mesi persona • Lista dei milestone

  41. InJoy&Train WP4 Management

  42. InJoy&Train

  43. InJoy&Train

  44. InJoy&Train

  45. WP4 Management WP1 Networking within Food, Agriculture and Biotechnology sector WP2 Training for capacity building WP3 Increasing co-operation InJoy&Train

  46. InJoy&Train EFFORT FORM