Download
slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
presenta PowerPoint Presentation

presenta

185 Vues Download Presentation
Télécharger la présentation

presenta

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. presenta «Dal Cielo alla Terra»

  2. Volume uno di quattro Messaggio dal cosmo Avanza con un clic

  3. Quanto qui è riportato, è una sintesi di un accorato appello da parte dei fratelli cosmici, all’uomo del pianeta Terra. Da questo si può comprendere molto sulla pesante situazione che oggi stiamo vivendo e soprattutto si può definitivamente scoprire il motivo della loro venuta in questo tempo e in epoche passate.Il contributo delle civiltà extraterrestri all’evo-luzione della nostra umanità apparirà innega-bile e il desiderio altruistico che li spinge ad aiutarci sarà la chiave che permetterà di com-prendere i loro intenti mossi solo dall’amore, il principio fondamentale dell’universo.

  4. Nell'immensità dello spazio vi sono innumerevoli corpi che voi della Terra chiamate pianeti. Alcuni sono molto diversi per dimensioni, ma sono molto simili al vostro mondo, e quasi tutti sono popolati e governati da esseri intelligenti. Mentre alcuni stanno soltanto adesso raggiun-gendo una fase tale da poter ospitare forme di vita come le nostre, altri non hanno ancora rag-giunto questo stadio di sviluppo. Sui nostri pianeti, la forma che voi chiamate "uomo" si è sviluppata ed è progredita intellettualmente e socialmente, passando attraverso vari stadi di evoluzione, sino ad un punto che apparirebbe per voi inconcepibile.

  5. Siamo arrivati a questo punto soltanto mediante la piena adesione a quelle che voi chiamate "Leggi di Natura". Nei nostri mondi, questo atteggiamento, questa visuale della vita è invece considerato come un inevitabile adeguamento alle leggi della Supre-ma Intelligenza che governa il tempo e lo spazio. Possiamo viaggiare nello spazio con la stessa facilità con cui voi attraversate una stanza, perché abbiamo imparato a dominare le leggi in forza delle quali tutti i corpi vivono e si muovono: uomini, astri e pianeti.

  6. La Terra è il pianeta meno evoluto di questo sistema solare, ma al di fuori di esso vi sono molti altri mondi in cui i popoli non hanno ancora raggiunto il vostro livello, sia scientifico che sociale. A causa della vostra comprensione limitata della vita e dell'universo vi siete costruiti concezioni errate a proposito degli altri mondi e della composizione dell'universo: e purtroppo cosa più importante conoscete così poco anche di voi stessi! Noi, che abbiamo già percorso il cammino che ora voi state compiendo, siamo disposti ad aiu-tarvi e a dispensare alla vostra società la nostra conoscenza, ma il primo passo spetta a voi.

  7. Lo scopo principale che ci ha portati vicino alla Terra in questo periodo è avvertirvi del grave pericolo che vi minaccia. Presto sul vostro mondo accadranno grandi cose. Cambiamenti geologici, climatici, biologici, cataclismi, e nuove malattie che milioni di persone contrarranno. Questo accadrà a causa della scienza senza coscienza che è stata utilizzata in modo distrut-tivo nei confronti del mondo che vi ospita. Anche i pensieri negativi che emettono gli esseri umani si accumulano pericolosamente formando una cappa di energia grigia che circonda il vostro mondo. Tutto questo sta ammalando gravemente quell'essere vivente che è la Terra.

  8. Lo sviluppo evolutivo naturale del vostro pianeta risulta ormai compromesso, questo processo, che dovrebbe essere naturale, è stato accelerato prematuramente dal vostro comportamento e dai vostri pensieri. I cambiamenti, che dovrebbero essere dolci e naturali, saranno invece distruttivi e violenti, a meno che non si verifichi una vera presa di coscienza. Il vostro mondo è dunque in pericolo. Il rapporto fra scienza e amore è terribilmente inclinato dalla parte della scienza: milioni di civiltà come la vostra per questo si sono autodistrutte.

  9. Questo è uno dei risultati di un alto livello tecnologico e di un basso livello di saggezza e di bontà: condizioni che inevitabilmente portano a violare le leggi della vita universale. Siete in un punto critico della vostra evoluzione, state attraversando momenti delicati, pericolosi e coloro che detengono il potere non sanno dove stanno portando migliaia di milioni di anime. Noi conosciamo la storia della vostra evoluzione meglio di quanto essa sia scritta nei vostri libri. Sappiamo anche che l'orientamento scelto dalle grandi religioni, ovvero la potenza delle Chiese, ha fatto uso della coercizione per rafforzare e diffondere le credenze dogmatiche.

  10. Molti di voi si domandano perché noi non inter-veniamo, perché non atterriamo con le nostre astronavi o, perché non chiediamo direttamente ai presidenti delle vostre nazioni di agire diver-samente evitando le guerre e lavorando per la pace e l'unità dei popoli? Ma se ci mostrassimo ufficialmente e apertamen-te a tutti, molti di voi sarebbero assaliti da ass-urde paure a causa dei condizionamenti negativi e falsi delle vostre istituzioni e delle vostre culture. Al di là di tutto questo consideriamo la libertà umana qualcosa di sacro, tanto la nostra che quella altrui: per questo obbligare non esiste nei nostri mondi, ogni persona è preziosa e degna di rispetto.

  11. Agire con la forza e distruggere è violenza e questa e una cosa completamente opposta al nostro spirito. Dunque non possiamo intervenire al di là del lecito, al di la di ciò che ci è consentito. Dovete aiutarvi da soli poiché ne avete le capacità. I contatti che abbiamo instaurato e che continuiamo ad avere con alcuni di voi fanno parte di un preciso piano d'aiuto, è una specie di medicina, che somministriamo dolcemente a piccole dosi. Questa medicina è l'informazione.

  12. Le nostre navi sono sempre arrivate sulla Terra, fin dai tempi più remoti, ma è stato solo dopo l'utilizzo della prima bomba atomica che vi abbi-amo permesso di vederle per farvi comprendere che non siete gli unici esseri intelligenti dell'Uni-verso e sappiate che teniamo continuamente d'occhio le vostre scoperte belliche. La scoperta e l'utilizzo dell'energia atomica rap-presenta una seria minaccia per la sopravviv-enza della vostra civiltà oltre che per quella di altri mondi vicini al vostro. Per questo vi stiamo osservando. L'universo intero è un'unità, un organismo vivente, non possiamo ignorare le scoperte scientifiche che si realizzano in qualsiasi mondo non evoluto.

  13. Certe energie in cattive mani, possono alterare l'equilibrio della galassia e questo comprende anche i nostri mondi: tutto si ripercuote su tutto, per questo lavoriamo perché voi riusciate a superarvi. Tutto questo è informazione che cerchiamo di trasmettervi per aiutarvi. In alcune situazioni vi permettiamo di riprendere i nostri mezzi o di fotografarli per dare prove concrete della nostra esistenza, stabiliamo piccoli contatti con alcune persone, e inviamo anche messaggi telepatici.

  14. Questi messaggi viaggiano nell'etere come le onde radio, arrivano a tutte le persone, ma non tutti voi siete in grado di percepirli. Tutto questo è ciò che noi intendiamo per informazione e aiuto occulto. Ciò che maggiormente ci proponiamo è di trasformare, civilizzare e umanizzare il vostro mondo, per far si che smetta di essere un teatro di guerre, competizioni, ingiustizie e divisioni, perché si trasformi in un luogo di pace, di fratel-lanza, di allegria e di amore come è accaduto agli altri pianeti.Il principale motivo che non ci consente di mostrarci apertamente attraverso un contatto di massa è che questo è proibito dalle leggi universali.

  15. Esistono delle leggi nei mondi evoluti, delle norme generali che tutti devono rispettare, e una di queste è di non interferire nello sviluppo dei mondi non evoluti. (prima direttiva)Noi chiamiamo non evoluti tutti quei mondi che non vivono secondo il principio fondamentale dell'Universo: l'amore. Tutti i mondi che vivono ponendo alla base delle loro civiltà l'amore hanno smesso da tempo di essere divisi, hanno realizzato un solo governo e condividono tutto quello che possiedono in fraternità, pace e armonia.

  16. Il nostro rispetto per la libertà altrui si basa infatti sull'amore, per questo dobbiamo permet-tervi di raggiungere il destino che meritate. Così, solo quando una persona o un mondo han-no raggiunto un certo livello evolutivo, possono ricevere il nostro aiuto, senza che questo sia una violazione al sistema generale dell'universo. Anche se da parte di molte persone si manifesta un crescente desiderio di ricercare una maggiore comprensione, anche se il livello spirituale del vostro mondo è migliorato non ci sono ancora i presupposti perché si verifichi un cambiamento concreto.

  17. Oggi la Terra ed i suoi abitanti sono più evoluti rispetto al passato, ci sono molte persone con un buon livello spirituale ma ancora questo non è sufficiente perché si verifichi un cambiamento concreto.Per questo molte razze appartenenti alla fratellanza cosmica partecipano con dedizione al Piano di aiuto alla Terra. A questo programma denominato "Dal Cielo alla Terra" partecipiamo in gran numero. Alcuni di noi hanno scelto di incarnarsi nel vostro mondo operando in modo incosciente, altri lo fanno invece coscientemente giungendo in questo tempo da altri pianeti.

  18. A questa missione di aiuto oltre ai fratelli di pianeti superiori partecipano anche esseri che non sono più soggetti alle limitazioni di un corpo densamente materiale appartenenti al mondo astrale e spirituale.Tutti lo facciamo a tempo pieno, fino all'ultimo alito di vita del corpo che occupiamo, fino a che l'Intimo, l'Eterno non ci chiama a servirlo su altri piani. Sappiate che da questo lavoro disinteressato non aspettiamo altra ricompensa che quella di adempiere all'impulso della nostra coscienza, e in tutto questo ci muove soltanto l'Amore.Dovete sapere che si avvicinano per voi cambiamenti molto importanti e profondi.

  19. Noi stiamo facendo quello che possiamo per evitare l'impatto negativo di questi eventi, il resto dovrete farlo voi. Dovete comprendere che colui che dirige il fluire della vita nell'universo, lo Spirito della Forza Creativa è amore totale. Se non vi sosterrete dunque sull'amore, agirete contro il senso naturale dell'universo, pertanto, non potrete avere armonia nelle vostre vite per-sonali, né nelle relazioni sociali o internazionali, quindi non potrete evolvere. Il disconoscimento della Legge di Dio da parte della stragrande maggioranza di voi, è la causa maggiore, la radice della dolorosa situazione che state attraversando e che può portarvi alla distruzione totale.

  20. Noi operiamo ispirando di continuo molte perso-ne in tutti i paesi ad una presa di coscienza, inviamo messaggi con insegnamenti e istruzioni, ma non possiamo evitare che alcuni di questi siano distorti manipolati o fraintesi dalle partico-lari credenze di chi li riceve, così come è avve-nuto per la vostra Bibbia e per altri testi sacri. È questo processo di occultamento che ha indotto buona parte di voi all'ateismo. La gente intuisce ormai che le grandi Chiese non offrono la verità ed è per questo che non avete più stima della religione e purtroppo neppure di Dio.

  21. Sappiamo che tutto ciò genera confusione e scoraggiamento ma il nostro intervento di aiuto si può solo limitare ad un'offerta e mai ad una imposizione. Allo stesso tempo ispiriamo opere letterarie, opere musicali, film e altre manifestazioni culturali. (vedi la serie televisiva di Star Trek) Facciamo tutto quello che è possibile perché siano largamente diffuse, perché rappresentano una semina d'amore per le coscienze e anche una preparazione al "grande incontro" con noi che presto o tardi ci sarà.

  22. Quando smetterete di essere divisi, ingiusti e violenti, quando smetterete di ignorare la Forza di tutto l'universo, l'Amore, entrerete nella Fratellanza Cosmica. Certo se non accadesse qualcosa di diverso, il processo potrebbe tardare millenni, o non rea-lizzarsi mai, ma si avvicinano fenomeni che non potranno essere spiegati da nessuna teoria né nascosti da nessun potere terreno. L'unica cosa che potrà salvarvi dalla distruzione imminente che voi state provocando è ricono-scere l'universalità dell'amore e farvi sostenere da lui in tutti i settori della vostra vita. Se non lo farete, la vostra civiltà non sopravvivrà.

  23. Noi potremo salvare solo coloro che lo avranno fatto. Si salveranno coloro che non avranno vissuto lavorando per loro stessi ma in un modo o in un altro per il miglioramento e la salvezza del proprio mondo. Sappiate che il piano che ci troviamo a servire è un Piano Divino, decretato dai disegni del Creatore dall'eternità: noi non siamo i suoi giudici ma solo i suoi esecutori.

  24. Dovete cominciare a lavorare disinteressata-mente per il bene di tutti cercando di essere sempre e solo dalla parte dell'amore. Se non si conosce l'amore non si può conoscere la differenza fra il bene e il male. Molti uccidono credendo di far bene: ma ignora-no le leggi universali. Altri torturano, creano armi, distruggono la natura, fanno soffrire i più deboli pensando di far bene ma in verità tutti loro fanno molto male poiché ignorano il principio fondamentale dell'universo: l'amore.

  25. Tuttavia dovranno pagare per le loro offese a questo principio superiore e questo non avviene per opera di Dio, come insegnano le vostre religioni, Dio non castiga né premia a caso, ma tutto ciò che fate si ritorce inevitabilmente contro di voi. Se agirete bene riceverete in cambio bene, e se compirete azioni di male, non potrete aspettarvi niente di buono. Ecco perché noi viviamo cerc-ando di amare tutto, per noi al primo posto c'è sempre l'amore. Nel vostro mondo, invece, si dà solo importanza all'intelletto, alle idee, alla ragione, al pensiero. Chiamate saggi coloro che pensano molto e li considerate eruditi, ma dimenticate la saggezza del cuore.

  26. Questo vi sfugge perché usate solo il vostro intelletto, la vostra mente, ma il ragionamento non può sperimentare l'amore, per questo pensate ad esso come ad un sentimento, come a qualcosa di superfluo da sostituire con la fredda intelligenza, con la fredda logica: allora elabo-rate teorie che giustificano la guerra il terrore, la crudeltà verso i poveri e i deboli e la distruzi-one della natura. La vostra umanità è in pericolo di estinzione, a causa delle vostre teorie prive di amore; siete in grado di percorrere milioni di chilometri verso lo spazio ma non sapete cosa accade solo pochi chilometri sotto di voi, prefe-rite guardare verso l'esterno di voi stessi, anzi-ché guardare, scrutare e curare il vostro interiore.

  27. Considerate sempre "gli altri" i colpevoli o i responsabili di ciò che vi accade. Ignorate e non riconoscete l'Essere Interno, la vostra Divinità, la vostra Origine non gli prestate attenzione, e non vi accorgete che lui tesse i vostri destini. Quando tutto sulla Terra si sarà sistemato, quando tutti avranno il loro pane e il loro pesce, quando la vostra umanità non sarà più minacci-ata dalla guerra, quando tutti avranno il necess-ario per vivere, allora avrete tempo per adden-trarvi nelle profondità del cosmo, e della scienza. Per ora, quello che sapete è sufficiente per costruire un mondo più umano, più vivibile, più giusto.

  28. Così negare in un modo o in un altro le propria partecipazione, il proprio sforzo, il proprio contributo alla salvezza del pianeta ha qualcosa di egoistico e di complice alla degenerazione e al disorientamento generale. Anche coloro che asseriscono di percorrere cammini spirituali non hanno giustificazioni, perché "spirituale" si riferisce all'Essere Interno che è amore assoluto e in quanto tale, non rimane indifferente di fronte alla sofferenza altrui.

  29. Ma nel vostro mondo, molti pensano che spiri-tualità significhi complicati esercizi spirituali e nient'altro; credete che spiritualità sia sinonimo di mortificazione, purificazione del corpo, di vivere pregando o di essere devoti fedeli di qualche religione. Ma tutto questo, senza amore, non vale niente: e se alla base dei vostri pensieri e delle vostre azioni c'è l'amore, la vostra spiritualità deve necessariamente trasformarsi in opere di servi-zio disinteressato per il prossimo. Ed ora che la vostra umanità corre il rischio di annientarsi, nessun servizio può essere più utile di cercare ovunque la pace e l'unità.

  30. La Terra è sul punto di passare dal terzo al quarto livello evolutivo. Nei mondi appartenenti alla quarta dimensione la specie umana vive unita come una grande famiglia in sintonia con i principi universali. Non tutti i mondi riescono a superare questo passaggio, alcuni si distruggono in questo tenta-tivo, ma si tratta di una selezione inevitabile e necessaria. Infatti, ogni volta che un pianeta cerca di pas-sare da un livello all‘altro, si producono fenome-ni che prima non si conoscevano; è come se il mondo intero si scuotesse e si stirasse: questo genera energie e vibrazioni nuove, più sottili e più elevate

  31. Queste radiazioni producono una progressiva e deleteria destabilizzazione nella mente di coloro che si trovano in bassi livelli evolutivi e che fini-scono inevitabilmente per commettere azioni mortali, come suicidi e uccisioni di massa: è in questo modo che gli esseri negativi si auto-eliminano da soli. Ad altri, invece, queste nuove energie permetto-no di accedere a un livello superiore. È così che i pianeti si liberano delle creature che non sono più utili, né più adatte alla loro evolu-zione.Come credete che siano scomparsi dal vostro mondo i grandi rettili preistorici e le piante carnivore? Questo è accaduto quando è apparso l'essere umano, quando si è passati dal secondo al terzo livello evolutivo.

  32. Le vostre teorie sull‘evoluzione affermano che sono sempre i più forti a sopravvivere: quei rettili erano i più potenti, tuttavia scomparvero! Erano più forti per gli artigli e le zanne, ma l'intelligenza dell'uomo fu superiore e l'essere umano, malgrado più debole, ereditò il pianeta. Ora il processo si ripeterà, ma non saranno né i muscoli, né l'intelletto i più forti, sarà la forza dello spirito a dettare legge, la forza dell‘amore.Al resto succederà quello che è accaduto ai dino-sauri e quando le forze pacifiche si uniranno, arriveranno a essere il potere più solido del vostro mondo, semplicemente perché non c'è altro in grado di evitare l'annientamento della vostra civiltà.

  33. L'amore, sappiate, trionferà, perché esso è il potere più grande dell'universo. Nei nostri mondi non esistono nazioni, non ci sono presidenti o comandanti. E tutto è perfettamente organizza-to, e quando sorge un imprevisto i più saggi si riuniscono con gli esperti per prendere le decisi-oni: tutto è programmato e le macchine svolgono quasi tutti i lavori pesanti. Noi viviamo, lavoria-mo, serviamo e dedichiamo anche parte del no-stro tempo ad aiutare i mondi non evoluti, nei limiti del "piano di aiuto". Nel passato per esem-pio abbiamo stimolato la nascita e lo sviluppo delle religioni che insegnano l'amore. Certamen-te non facciamo tutto questo per nostra volontà ma perché ci viene chiesto dall'Intelligenza Cos-mica attraverso Esseri di Luce più evoluti di noi.

  34. Comunque c’impegniamo anche in altre cose per aiutarvi. I nostri scienziati collaborano a progetti biologici, geologici e di altro genere riguardanti il vostro mondo; e inoltre ci occupiamo del salva-taggio della gente migliore quando i mondi si distruggono. Si tratta di esseri che hanno raggiunto una certa evoluzione, ovvero che hanno vissuto preoccu-pandosi per il bene degli altri in modo disinteres-sato. In altre parole permettiamo che coloro che hanno raggiunto un particolare livello evolutivo possano sopravvivere all'eventuale distruzione del loro mondo. Non è vendetta, noi non conosci-amo questo sentimento ma si tratta solo di scegliere la "buona semenza".

  35. Solo con gente buona si crea una civiltà nella quale si può dormire in pace, o lasciare i beni di consumo a completa disposizione di tutti. Coloro che in un modo o in un altro non lavorano al miglioramento del loro mondo non sono una "buona semenza", perché se si desse loro l'op-portunità di arrivare in un mondo superiore evo-luto come quello che ci sarà presto sulla Terra non avrebbero disposizione per il servizio e la cooperazione: perché mancherebbe loro l'amore. Così tutti coloro che pensano solo a se stessi e che si adoperano esclusivamente per salvare la loro vita, non avranno la possibilità nel prossimo futuro di vivere in un mondo evoluto.

  36. Dovranno aspettare una nuova opportunità, in un altro mondo simile a loro, e vivere una nuova esistenza per imparare che l'evoluzione si raggi-unge solo con il servizio per gli altri. Non pensiate poi alla morte come ad un fatto crudele, la morte non esiste da nessuna parte: credete che Dio sia così malvagio da permetterla come voi la intendete? Esistono solo cambiamenti dell'essere, perché in realtà lo spirito è eterno ed immortale

  37. Alla gente dei mondi non civilizzati come il vostro non è consentito di cambiare il corpo conservando il ricordo delle vite precedenti; e ciò provoca l'illusione della morte, ma nei mondi civilizzati tutti conservano il ricordo delle esperi-enze passate, e il concetto della morte come voi lo concepite non esiste affatto. Nei nostri mondi tutto è di tutti, nessuno pensa ad accumulare per se o ad avere più degli altri. Nessuno compra ne vende, se qualcuno ha biso-gno di qualcosa la prende e la usa, per poi rimet-terla a disposizione di tutti. Noi non conosciamo possessione ed egoismo! Non esistono nella nostra società la competizi-one, la rivalità, il timore e la sfiducia negli altri.

  38. Noi amiamo profondamente la vita, la gente, l'universo, la nostra esistenza e alla base della nostra civiltà c'è l'amore, l'unità e la pace. Nessuno agisce per competere, per fare meglio o per avere premi. In nessun caso ci sono migliori e peggiori, in nessun ambiente o settore si cerca di vincere o di essere più degli altri perché que-sti comportamenti sarebbero il frutto ancora una volta della competizione, dell'egoismo e della divisione. Dovete capire che gli unici con cui dovete competere non sono gli altri ma solo voi stessi, è voi stessi che dovete superare, voi stessi con i vostri limiti e le vostre debolezze.

  39. I nostri mondi sono una grande famiglia, nella quale tutti si amano reciprocamente e dove condividendo tutto, cerchiamo sempre la felicità di ognuno. Così vivono tutti i mondi evoluti dell'Universo! Tutti abbiamo la coscienza in pace, amiamo il nostro Creatore e lo ringraziamo continuamente perché ci concede l'esistenza e ci permette di goderne: per questo cerchiamo di vivere secon-do le Sue leggi, secondo i comandamenti dell‘-amore così la vita è molto più semplice per noi, anche se abbiamo raggiunto un elevato livello scientifico.

  40. La nostra scienza, ma soprattutto l'adesione alle leggi Universali ci hanno fatto superare i proble-mi inerenti la sussistenza quotidiana così che la maggior parte di noi lavora nei laboratori, nelle università, e nei centri di ricerca al fine di migliorare continuamente la vita di tutti.Molti si recano in missioni di servizio nei pianeti non evoluti come il vostro, altri studiano in mon-di più progrediti per poi trasferire le conoscenze acquisite in pianeti più giovani.

  41. L'universo è una eterna cooperazione. Sappiate che alla base della nostra organizzazi-one c'è l'amore per tutto ciò che esiste e soprattutto per i nostri fratelli. L'amore è semplice e naturale ma tuttavia, non è così facile da mettere in pratica; ed è per questo che c'è l'evoluzione: evolvere significa avvicin-arsi all'amore, ad un amore che è anche saggez-za e armonia. Infatti, gli esseri più evoluti sperimentano ed esprimono più amore. La grandezza o la pochez-za degli esseri e determinata unicamente dalla misura del loro amore.

  42. Uno di quattro In fraterna amicizia A cura di: