Download
slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Il circolo virtuoso a portata di mano PowerPoint Presentation
Download Presentation
Il circolo virtuoso a portata di mano

Il circolo virtuoso a portata di mano

183 Vues Download Presentation
Télécharger la présentation

Il circolo virtuoso a portata di mano

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. SIF- Fondo di diritto lussemburghese per investitori istituzionali dedicato al supporto delle esportazioni italiane Il circolo virtuoso a portata di mano

  2. Sintesi • Il Gruppo CO.MO.I • Caratteristiche principali del progetto • Mercato di riferimento: il Trade Finance • Lussemburgo: le motivazioni di una scelta • La struttura del SIF: ruoli e soggetti coinvolti • Valutazione dei rischi: il modello KeyCredit • Benchmark per gli Investitori • Remarks • Rendimenti e Nav G. Stigliani - CO.MO.I Sim S.p.A.

  3. Il Gruppo CO.MO.I G. Stigliani - CO.MO.I Sim S.p.A.

  4. Caratteristiche principali del progetto • Il fondo (SIF) messo a punto dal gruppo CO.MO.I destinato ai soli investitori istituzionali intende promuovere un primo sub comparto finalizzato al supporto delle esportazioni italiane. • Il SIF investirà in trade finance receivables, ovvero obbligazioni di pagamento (lettere di credito) rilasciate dalle banche dei paesi importatori che intervengono nelle transazioni commerciali. • Tali transazioni commerciali sono basate sulla definizione di dilazioni di pagamento a beneficio dell’importatore di durata pluriannuale (di regola tra i 3 e gli 8 anni) regolate su piani di ripagamento di regola semestrale per capitale ed interessi. • Il SIF opererà acquistando su base pro soluto, ovvero senza ricorso sull’esportatore, i receivables citati calcolando all’atto dell’acquisto un netto ricavo in base agli elementi caratteristici dell’operazione di esportazione (durata, importo, rischio Paese, rischio di credito, garanzie…). • L’esportatore in tal senso otterrà il beneficio di smobilizzare l’intero suo credito liberandosi dal rischio; il SIF acquisterà una obbligazione di pagamento che nel tempo garantirà i flussi di pagamento che genereranno la struttura di rendimento del SIF stesso. • Il SIF messo a punto dal gruppo CO.MO.I. è il primo in Europa di tale tipo. G. Stigliani - CO.MO.I Sim S.p.A.

  5. Mercato di riferimento: il trade finance • Nell’ambito del trade finance vanno ad essere ricomprese tutte le transazioni finanziarie relative al commercio internazionale. • Le principali forme di finanziamento si riferiscono prevalentemente ad operazioni che comportano dilazioni di pagamento (di breve e di medio termine) anche con l’utilizzo di strumenti connessi, di natura cd. “cartolare” quali lettere di credito oppure promissory notes. • Il ruolo delle ECA’s (Export Credit Agencies) assume particolare rilevanza quando la struttura dei rischi richiede un intervento di natura pubblicistica per la copertura dei rischi, prevalentemente di natura politica, impliciti in tale operatività. G. Stigliani - CO.MO.I Sim S.p.A.

  6. Lussemburgo: le motivazioni di una scelta • Il Lussemburgo è uno dei paesi leader nel settore finanziario mondiale: stabilità fiscale e finanziaria, un invitante contesto legale e un regime fiscale favorevole incoraggiano lo sviluppo di società holding, banche internazionali e fondi di investimento; • Grazie ad un competitivo contesto legale per UCITS (Undertakings for Collective Investment in Transferable Securities), il Lussemburgo è il leader europeo di creazione di fondi di investimento distribuiti su base paneuropea ed il secondo più grande mercato mondiale per fondi comuni di investimento appena dopo gli Stati Uniti (il valore patrimoniale totale netto di fondi è cresciuto fino al 25% nel corso degli anni 2004/2010, mentre in Lussemburgo la crescita è arrivata fino al 36%); • Politica di investimento flessibile: la legge sul SIF non prevede restrizioni agli investimenti, ma si riferisce al concetto di ripartizione del rischio, quindi un SIF può investire in linea di principio in qualsiasi tipo di attività e può perseguire qualsiasi tipo di strategia di investimento; • Investitori: l'investitore di un SIF deve essere un “investitore bene informato”, i.e. un investitore istituzionale o un investitore professionale • Regime fiscale favorevole: il SIF non è soggetto ad imposta sul reddito lussemburghese (solo ad un'imposta annuale di sottoscrizione pari allo 0,01% calcolato sulla base del patrimonio netto del SIF). G. Stigliani - CO.MO.I Sim S.p.A.

  7. General Partner Investors FUND Management co Lux Comoi - Institutional Investors Management Shares Ordinary Shares SIF Fund Investment Central Admin Assets : Segregated Sub - funds Advisor Alterdomus S.a. Export Credit COMOI Sim Spa Quoting Firms Custodian Bank UBI Banca International S.a.- Luxembourg Settlor Bank Banca Popolare di Sondrio La struttura del SIF:ruoli e soggetti coinvolti • General Partner • Istitutional Investors • Investment Advisor • Central Administrator • Custodian Bank • Settlor Bank • Quoting firms G. Stigliani - CO.MO.I Sim S.p.A.

  8. Elementi privilegiati nella costruzione del SIF • Trasparenza totale il fondo è di chi investe • Strumento aderente alle compliance settoriali il fondo deve essere compatibile con le esigenze dell’investitore e le indicazioni dei Regolatori • Flussi finanziari, rischio e rendimento allineati con gli obiettivi finanziari dell’investitore • Inserimento di soggetti esterni al gruppo CO.MO.I nella gestione professionalità specifiche • Inserimento di punti di controllo procedurali di tipo in/out e di verifica nella gestione e nel trattamento dell’investimento grip costante sul portafoglio per il controllo e la gestione dei rischi G. Stigliani - CO.MO.I Sim S.p.A.

  9. Valutazione dei rischi: il modello KeyCredit • Il modello di valutazione proprietario messo a punto da COMOI - KeyCredit - è alla base delle operazioni di acquisizione e gestione del SIF multiple entries e comparazione dei dati pricing – determinazione del pricing massimali/ controllo di rischio alerts di portafoglio • Holding - to - maturity G. Stigliani - CO.MO.I Sim S.p.A.

  10. Rendimenti e Nav G. Stigliani - CO.MO.I Sim S.p.A.

  11. Rendimenti e Nav • La curva dell’andamento del Nav sopra descritta ha un andamento lineare per i seguenti motivi: • I sottostanti su cui investe il Sif (receivables) vengono tutti portati a scadenza, e questo sta a significare che non si effettuano,salvo casi particolari, operazioni di trading. • Il rendimento delle operazioni sottostanti è di tipo costante e ciò si riflette di conseguenza anche nell’andamento del NAV del fondo. • La copertura attivabile tramite SACE, per una quota di portafoglio maggiormente risk sensitive, permette di ipotizzare che non ci siano default sulle operazioni che vadano ad inficiare sui ritorni del fondo (non ci sono quindi sbalzi di NAV decrescenti causa mancati incassi delle operazioni sottostanti). G. Stigliani - CO.MO.I Sim S.p.A.