Download
seconda rivoluzione industriale n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
SECONDA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE PowerPoint Presentation
Download Presentation
SECONDA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

SECONDA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

1610 Vues Download Presentation
Télécharger la présentation

SECONDA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. SECONDA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE Ciò accaduto negli ultimi 30 anni del XIX secolo

  2. Pilastri della rivoluzione

  3. E in breve è …….

  4. E due scienziati importanti furono.. Rudolf Virchow: scopri nuove malattie , certe che si potevano curare e altre non. Inventò nuove cure accurate e efficaci. Louis Pasteur: egli scoprì che la causa di tutte le malattie più diffuse erano i microbi, in particolare i batteri. Così attraverso degli studi riuscì ad inventare la vaccinazione.

  5. LAMACCHINA AVAPORE

  6. Iltrionfodellaborghesia ALTA BORGHESIA: industriali,banchieri,grandi finanzieri,grandi proprietari terrieri, grandi commercianti,ecc. MEDIA BORGHESIA: liberi professionisti, alti funzionari dello stato, commercianti, piccoli imprenditori, ecc. PICCOLA BORGHESIA: piccoli commercianti, artigiani,impiegati,piccoli funzionari dello stato, tecnici

  7. Il quarto stato Questo quadro fu dipinto del 1901. Raffigura il quarto stato, il proletariato, cioè quella parte del terzo stato che dopo la classificazione della borghesia era stata esclusa dal benessere e dal potere. Si dice che la donna davanti al gruppo stia a significare la compattezza degli uomini.

  8. e……lui…chi è….ricordate???

  9. Ovviamente Karl Marx Il movimento operaio si orientò in due direzioni: lo sviluppo dei sindacati e la fondazione dei partiti socialisti come il partito socialdemocratico; fondato proprio da Karl Marx, filosofo ed economista. Egli abolì le proprietà private e attaccò un manifesto con il motto del movimento operaio “ Proletari di tutto il mondo unitevi!” A questo scopo nacque l’Associazione internazionale dei lavoratori, chiamata PRIMA INTERNAZIONALE.

  10. IL MONDO CATTOLICO E LA SOCIETA’ INDUSTRIALE Dopo Marx, il papa Leone XIII accolse in parte le idee del movimento operaio così emanò un’ enciclica, la RENUM NOVARUM. Essa ordinava agli operai di rispettare le gerarchie sociali e la proprietà privata. E a loro volta i padroni dovevano assicurare condizioni di vita più dignitose.

  11. EMIGRANTI L’ unica alternativa alla fame fu l’ emigrazione. Così tra il 1870-1900 ben 21 milioni di persone abbandonarono l’Europa sperando una vita migliore. Non sempre l ‘emigrazione era spontanea. Infatti operai partivano con un idea già abbastanza precisa. Chi si voleva spostare doveva pagare una specie di biglietto per un barcone più o meno come oggi. ( e tutto in nero). Una volta arrivati ,chi trovava lavoro e chi no; infatti c’era gente che dormiva sotto i ponti. Pochi giorni fa ; il tre ottobre un barcone di immigrati si è incendiato e solo per uno stupido segnale. Sono morte quasi più di 300 persone e alcuni sono stati trovati nella stiva tutti abbracciati. E tutto questo per una legge…..

  12. SVOLTA DÌ FINE OTTOCENTO PROTEZIONISMO NAZIONALISMO Il protezionismo fu introdotto negli anni sessanta dai governi. Si tratta di un provvedimento, preso appunto da questi ultimi per sostenere i mercati nazionali dalla concorrenza. I primi ad adottarlo furono l’Italia e la Germania. Si basava sull’esaltazione della potenza nazionale a difesa dei diritti del proprio Paese a discapito dei diritti di altre nazioni.

  13. Concentrazione industriale CARTELLI TRUST • Dal tedesco “Kartell”. Ossia gli accordi tra due o più industrie per dividersi il mercato. • Dall’ inglese “intesa”ossia la fusione di un gruppo di industrie che producono merci dello stesso settore

  14. INDIA In quel periodo l’India fu la “perla” dell’impero coloniale britannico. Passata nel 1858 sotto il dominio diretto degli inglesi e governata dai vicerè.

  15. …e…. L’Africa … • Nel 1884-1885 l’Africa fu divisa in parti uguali in nazioni dominanti e nazioni dominate. Il nuovo colonialismo prese il nome di “imperialismo” e si fondò sul razzismo; che rappresenta tuttora la piaga del mondo moderno e e causa anche della seconda guerra mondiale.

  16. … e per confermarlo …. Commerciare,non saccheggiare Il dovere delle razze superiori • Questo è un documento scritto da John Bright, deputato al parlamento britannico. Egli disse che esistono due modi per trarre vantaggio da un paese. O saccheggiarlo o commerciare con esso. • Questo invece è stato scritto da Jules Ferry; presidente del consiglio in Francia. Egli parla del dovere di civilizzare le razze inferiori e qui si ritorna al razzismo nella diapositiva precedente.

  17. Ovviamente la storia continua …. Ma il PowerPoint finisce qui GRAZIE PER AVER SEGUITO TUTTO QUESTO (sperando che non vi siate annoiati) Angela Cicalese<3