Download
slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Può contenere Pb 2+ , Cl - PowerPoint Presentation
Download Presentation
Può contenere Pb 2+ , Cl -

Può contenere Pb 2+ , Cl -

239 Vues Download Presentation
Télécharger la présentation

Può contenere Pb 2+ , Cl -

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Soluzione Può contenere Pb2+, Cl- Si suddivide la soluzione in esame in più parti e si eseguono le reazioni di riconoscimento. a) Ad alcune gocce di soluzione si aggiunge un cristallino di acetato di sodio (tampone pH = 5) ed una goccia di K2CrO4. Un precipitato giallo denota Pb2+. Pb2+ + CrO42- PbCrO4 (s) b) Su una placca di porcellana si versano alcune gocce di soluzione in esame ed una goccia di soluzione di KI 0.1N Un precipitato giallo oro conferma la presenza di Pb2+. Pb2+ + 2I- PbI2(solubile in eccesso di reattivo) Residuo Di colore nero, è costituito da Hg, HgNH2Cl. Si scioglie il precipitato con 10 gocce di acqua regia (HNO3 conc./HCl conc. 1:3) che poi si scaccia per evaporazione in una capsula di porcellana senza calcinare. Si riprende a freddo con HNO3 dil. e si effettuano le reazioni di riconoscimento dell’Hg2+. a) Si alcalinizza con NaOH 2N. Un precipitato giallo denota Hg2+. Hg2+ +2OH- Hg(OH)2 Hg(OH)2 HgO + H2O b) Si mette una goccia di soluzione su una lamina di rame. La formazione di un’amalgama lucente denota Hg2+. Hg2+ + Cu Cu2+ + Hg Soluzione Può contenere [Ag(NH3)2]+Cl- a) Su una placca di porcellana nera si acidificano alcune gocce di soluzione con HNO3 conc. La formazione di un precipitato bianco denota Ag+. [Ag(NH3)2]+Cl- + 2H+ 2NH4+ +AgCl b) Su una placca di porcellana si aggiunge ad alcune gocce di soluzione una goccia di KI 0.1N. Un precipitato giallo conferma Ag+. [Ag(NH3)2]+ 2I- AgI + 2NH3 - 1° GRUPPO - (Si identificano Ag+, Hg22+, Pb2+) Soluzione Reattivo Generale: HCl 2N Esame Sistematico: Nel tubo da centrifuga contenente la soluzione in esame (preparata sciogliendo la sostanza in H2O acidula per HNO3 2N si aggiunge goccia a goccia dell’HCl 2N fino a completa precipitazione e si riscalda. Si raffredda, si centrifuga, si pipetta la soluzione sovrastante. Si esamina al gruppo seguente Precipitato Può essere costituito da PbCl2, (bianco cristallino), AgCl (bianco fioccoso), Hg2Cl2 (bianco amorfo). Si lava con la quantità necessaria di H2O fredda contenente qualche goccia di HCl e poi si tratta per 2 volte (1 ml alla volta) con H2O bollente, agitando con una bacchetta di vetro e riscaldando. Si centrifuga senza attendere che si raffreddi, si pipetta la soluzione ancora calda. Residuo Può essere costituito da AgCl e Hg2Cl2 Si lava con H2O bollente per tante volte, quanto necessita per sciogliere il PbCl2 eventualmente rimasto ed allontanare tutto il Pb2+, e quindi si tratta con 8 - 10 gocce di NH4OH conc. agitando a fondo. Dopo centrifugazione e separazione del liquido si ripete il trattamento. I due liquidi centrifugati si riuniscono e se necessario si filtrano.

  2. SCHEMA OPERATIVO DEL 1° GRUPPO CATIONICO CAMPIONE INIZIALE HCl dil. a freddo PRECIPITATO AgCl PbCl2 Hg2Cl2 SOLUZIONE (al 2° gruppo) H2O calda PRECIPITATO AgCl Hg2Cl2 SOLUZIONE Pb++ Riconoscimento PIOMBO NH4OH conc. SOLUZIONE Ag(NH3)2+ PRECIPITATO Hg + HgNH2Cl RiconoscimentoARGENTO RiconoscimentoMERCURIO BIVALENTE

  3. Pb2+ + CrO4= PbCrO4 (s) PbCl2 (s) Pb2+ + 2Cl- Pb2+ + 4OH- Pb(OH)4= PbO2= + 2H2O CrO4= + 2H+ Cr2O7= Pb2+ + 2I- PbI2(s) PbI2 + I- PbI3- Primo gruppo analitico RICONOSCIMENTO DEL PIOMBO Kps = 1.7. 10-5 Solubilità in H2O: 9.6 g/l a 20° 33 g/l a 100° a) Reazione con cromato di potassio (K2CrO4), in presenza di CH3COONa (tampone pH = 5) Kps = 10-15 Cromato di piombo Precipitato giallo Solubile in alcali (PbO2=) ed in acidi forti (PbCr2O7) Rosso, solubile b) Reazione con ioduro di potassio (KI) Kps = 8.7 . 10-9 Ioduro di piombo Precipitato giallo Solubile in idrossidi alcalini (PbO2=), ed in eccesso di ioduri alcalini (PbI3-)

  4. AgCl + 2NH4OH [Ag(NH3)2]+ Cl- + 2H2O Primo gruppo analitico SEPARAZIONE ARGENTO e MERCURIO Trattamento con NH4OH conc. Complesso diammino argento (solubile) Hg2Cl2 + 2NH4OH HgNH2Cl + Hg + NH4Cl + 2H2O Clorammide di mercurio Precipitato bianco Mercurio metallico nero

  5. [Ag(NH3)2]+ Cl- + 2H+ AgCl (s) + 2NH4+ Ioduro d’argento Precipitato giallo [Ag(NH3)2]+ Cl- + I- AgI (s) + 2NH3 + Cl- Primo gruppo analitico RICONOSCIMENTO DELL’ARGENTO Presente in soluzione come complesso diammino argento [Ag(NH3)2]+Cl- a) Reazione con acido nitrico (HNO3) conc. Cloruro d’argento Precipitato bianco b) Reazione con ioduro di potassio (KI)

  6. 1) HgNH2Cl+ 2HCl HgCl2 + NH4Cl 2) 3Hg + 2HNO3 + 12HCl 3HgCl4= + 2NO + 6H+ + 4H2O 3) NH4Cl + HNO3 1/2N2 + NO + HCl + 2H2O Hg++ + 2 OH- Hg(OH)2HgO +H2O HgCl2 + Cu CuCl2 + Hg Primo gruppo analitico RICONOSCIMENTO DEL MERCURIO Presente come HgNH2Cl e Hg Solubilizzazione in acqua regia (HNO3 conc./HCl conc. 1:3) Azione acida Azione ossidante complessante a) Reazione con NaOH Kps = 1.7 . 10-26 Ossido di mercurio Precipitato giallo b) Reazione con rame metallico Il mercurio metallico forma insieme al rame una amalgama bianco lucente Mercurio metallico nero