Download
slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Dr Gf Biasio U.O. Laboratorio Analisi ULSS n° 15 PowerPoint Presentation
Download Presentation
Dr Gf Biasio U.O. Laboratorio Analisi ULSS n° 15

Dr Gf Biasio U.O. Laboratorio Analisi ULSS n° 15

86 Vues Download Presentation
Télécharger la présentation

Dr Gf Biasio U.O. Laboratorio Analisi ULSS n° 15

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Basi di Primo SoccorsoCosa fare e, soprattutto non fare quando ci troviamo di fronte ad un problema di salute al campo di calcio. Dr Gf Biasio U.O. Laboratorio Analisi ULSS n° 15

  2. Obiettivo della serata Confrontarci e informarci su come far fronte alle principali situazioni di urgenze/emergenze sanitarie che ci possiamo trovare al campo di calcio

  3. Obiettivo del corso • Traumi Arti – Lesioni Ossee, Articolari, Muscolari • Contusioni • Distorsioni • Frattura • Ferite/Abrasioni • Contratture, Stiramenti e Strappi muscolari • Trauma Facciale • Trauma Cranico • Trauma Toracico • Malore • Sistema 118 • Tecniche BLSD • Zaino di soccorso

  4. Traumi Arti

  5. Secondo voi qual è la differenza fra una contusione, una distorsione e una frattura?Come gestireste una abrasione o una ferita del vostro ragazzo?Attenzione: contrattura stiramento, strappo muscolare. Conosciamo le differenze?

  6. Contusione Rilascio di energia sull’arto senza che Il muscolo o l'osso perdano continuità rimanendo integri, ma si può verificare una raccolta interna di sangue (ematoma), che tende poi a riassorbirsi

  7. Distorsione Le ossa che entrano in un'articolazione (spalla, ginocchio, caviglia) vengono distorte NON al punto da provocarne l'uscita, ma a sufficienza per stirare o strappare i legamenti

  8. Lussazione Le ossa che entrano in un'articolazione (spalla, ginocchio, caviglia) vengono distorte al punto da provocarne l'uscita dalla stessa

  9. Fratture L'osso perde soluzione di continuità ( si spezza). Le fratture vengono classificate in: • Composta se i due monconi ossei rimangono nella loro posizione iniziale • Scomposta se i due monconi ossei si spostano dalla loro posizione iniziale separandosi • Esposta se i monconi ossei comunicano con l'esterno tramite una ferita più o meno estesa della pelle (è la situazione più pericolosa, perchè l'osso può in tal caso infettarsi, lesionare terminazioni nervose, etc.)

  10. Contratture, Stiramenti e Strappi muscolari • Contrattura dolore ad insorgenza ritardata, non localizzata con aumento del tono muscolare. Recupero in pochi giorni. E l’unico caso in cui si può usa il caldo per decomprimere il muscolo. • Stiramento allungamento senza rottura del muscolo, dolore durante la gara generalmente ad andamento progressivo, ben localizzato. Recupero in 15 giorni. • Strappo muscolare o Lesione dolore acuto, trafittivo, impossibilità di proseguire la gara allo stesso livello. Si divide in lesioni di I, II e III grado. Tempi di recupero da 3 settimane a mesi.

  11. Contratture, Stiramenti e Strappi muscolariTrattamento RICE

  12. RIPOSO

  13. ICE - GHIACCIO

  14. COMPRESSIONE

  15. ELEVAZIONE

  16. Abrasioni, Escoriazioni, Ferite • Abrasioni: una lesione superficiale della pelle o della mucosa causata da un trauma che colpisce di striscio la superficie del corpo, senza fuoriuscita di sangue • Escoriazioni: una lesione superficiale della pelle con fuoriuscita di sangue • Ferita: una soluzione di continuo delle strutture molli del corpo prodotta da un agente vulnerante

  17. Abrasioni, Escoriazioni, FeriteTrattamento • Lavare abbondantemente la ferita con acqua e sapone. • Rimuovere eventuali corpi estranei come terra e schegge. • Disinfettare la ferita con acqua ossigenata diluita o disinfettante senza alcol.  • Ricoprire la ferita con garze sterili. La medicazione, infine, può essere fissata mediante bende o cerotti e deve avere una funzione contenitiva.

  18. Trauma Facciale:EpistassiFratture

  19. EpistassiTrattamento • Compressione pinne nasali oppure compressione narici contro setto nasale • NON fare portare indietro il capo • Per quanto possibile non usare cotone emostatico • Invio in ospedale quando il sanguinamento continua

  20. EpistassiTrattamento GHIACCIO

  21. FRATTURE • OSSO NASALE • ZIGOMI • MANDIBOLA ( compresa lussazione )

  22. Trauma Cranico

  23. Qual è il motivo per cui dobbiamo sempre mantenere le antenne dritte quando un nostro ragazzo prende un colpo in testa?

  24. Lesioni Cerebrali TraumaticheImmagine TAC

  25. In base alla gravità come può essere il Trauma Cranico?

  26. Trauma Cranico Minore Moderato Grave

  27. Trauma Cranico Minore?Come lo valutiamo?Come lo trattiamo?

  28. Trauma Cranico Minore • 80% dei pazienti che si presentano in DEA per un trauma cranico si classifica come lieve • 3% si verifica un inaspettato peggioramento • Valutazione: • Vigile, cosciente, collaborante • Non amnesia antero-retrograda • Non vomito • Non deficit pupillare • Non perdita di coscienza

  29. Trauma Cranico Minore • Trattamento Osservazione al domicilio in compagnia di una persona affidabile e tornare in ospedale in caso di: • Sonnolenza • Nausea o vomito • Convulsioni • Sanguinamento da naso o orecchio • Forte cefalea • Debolezza ed ipostenia • Anisocoria • Respirazione irregolare • Polso troppo bradicardico o troppo tachicardico

  30. Trauma Toracico

  31. Qual è il motivo per cui dobbiamo sempre prestare attenzione quando un ragazzo ci viene a dire che accusa male al torace sia spontaneo che secondario ad un trauma ricevuto?

  32. Torace • Cuore • Grossi Vasi Sanguigni (Aorta, Arterie polmonari, Vene Cave, etc.) • Polmoni • Trachea • Bronchi • Diaframma • Esofago

  33. Quali lesioni possiamo trovare nel torace di un paziente?

  34. Trauma toracico • Pneumotorace • Tamponamento cardiaco • Lembo costale • Emotorace • Contusione polmonare • Lesioni tracheobronchiali • Trauma cardiaco chiuso • Rottura traumatica di Aorta • Lacerazione del diaframma • Ferita trapassante del mediastino • Rottura di esofago

  35. Pneumotorace

  36. Pneumotorace • Raccolta d’aria per lo più dovuto a bolle sottopleuriche • Localizzato generalmente agli apici • Si presenta con dolore acuto ed improvviso • Vi può essere dispnea • Il MV può essere ridotto • Iperfonesi alla percussione • Può essere classificato in: • Semplice • Iperteso • Aperto

  37. Pneumotorace Iperteso

  38. Pneumotorace Iperteso