Download
la costituzione di un azienda n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
La costituzione di un’azienda PowerPoint Presentation
Download Presentation
La costituzione di un’azienda

La costituzione di un’azienda

335 Vues Download Presentation
Télécharger la présentation

La costituzione di un’azienda

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. La costituzione di un’azienda 26 marzo 2007 Maria Lucia Ercole

  2. LA COSTITUZIONE DELLE IMPRESE INDIVIDUALI – ADEMPIMENTI INIZIALI Maria Lucia Ercole – IPC “V. Bosso – A. Monti” - Torino

  3. LA COSTITUZIONE DELLE IMPRESE INDIVIDUALI – APPORTO MEZZI LIQUIDI Al momento della costituzione dell’azienda, l’imprenditore effettua un apporto iniziale che può essere costituito da Disponibilità liquide = denaro,assegni bancari e circolari versati in cassa e poi successivamente fatti affluire sul c/c intestato alla nuova impresa; Maria Lucia Ercole – IPC “V. Bosso – A. Monti” - Torino

  4. LA COSTITUZIONE DELLE IMPRESE INDIVIDUALI – APPORTO BENI DISGIUNTI Al momento della costituzione dell’azienda, l’imprenditore effettua un apporto iniziale rappresentato da beni singoli o disgiunti : il loro valore non dipende da un “prezzo” ma è soggettivo e calcolato per ciascun singolo bene, utilizzando il criterio del prezzo corrente oppure il criterio del presunto costo di riproduzione o di riacquisto Maria Lucia Ercole – IPC “V. Bosso – A. Monti” - Torino

  5. LA COSTITUZIONE DELLE IMPRESE INDIVIDUALI – APPORTO BENI DISGIUNTI/CONTANTI Al momento della costituzione dell’azienda, l’imprenditore effettua un apporto iniziale rappresentato da beni singoli o disgiunti e in più da apporto di mezzi liquidi.(cd. apporto misto) Avremo allora : Maria Lucia Ercole – IPC “V. Bosso – A. Monti” - Torino

  6. LA COSTITUZIONE DELLE IMPRESE INDIVIDUALI – APPORTO DI AZIENDA FUNZIONANTE • L’imprenditore può ritenere vantaggioso acquistare un’azienda già funzionante, in grado di consentirgli immediatamente lo svolgimento dell’attività. • Il prezzo dell’impresa acquistata dipende dal valore attribuito al complesso aziendale. • Occorre allora procedere in qs. modo: • si predispone il prospetto degli elementi patrimoniali dell’azienda ceduta : Maria Lucia Ercole – IPC “V. Bosso – A. Monti” - Torino

  7. LA COSTITUZIONE DELLE IMPRESE INDIVIDUALI – APPORTO DI AZIENDA FUNZIONANTE • Nel ns. caso l’azienda “vale” la differenza tra attività e passività = € 169.050,00 • si calcola un prezzo di cessione pari al valore dell’azienda ceduta (169.050,00 ) cui deve essere aggiunta una cifra ulteriore il cd. AVVIAMENTO. Si tratta di un ulteriore prezzo che chi acquista l’azienda già funzionante è disposto a pagare in quanto l’azienda acquistata ha già una sua posizione sul mercato, una rete di fornitori / clienti, etc... • Tale maggior valore è calcolato in diversi modi; nel ns. caso supponiamo sia pari a € 18.450,00. • Le scritture saranno allora le seguenti : • una prima con cui rileviamo il sorgere del debito vs. il cedente per un valore pari al prezzo di cessione concordato ( = valore contabile dell’azienda + avviamento ). A tale scopo si usa il conto Sig….Suo C/Cessione • una seconda relativa al saldo del conto interessato al momento del pagamento vero e proprio dell’azienda Maria Lucia Ercole – IPC “V. Bosso – A. Monti” - Torino

  8. LA COSTITUZIONE DELLE IMPRESE INDIVIDUALI – APPORTO DI AZIENDA FUNZIONANTE Al cedente dell’impresa (Sig. Prati) viene intestato il conto Sig. Prati suo c/cessione che accoglie in Avere il debito verso il cedente (€ 169.050,00 + € 18.450,00 = 187.500,00) Maria Lucia Ercole – IPC “V. Bosso – A. Monti” - Torino

  9. LA COSTITUZIONE DELLE IMPRESE INDIVIDUALI – APPORTO DI AZIENDA FUNZIONANTE Saldo del debito : Maria Lucia Ercole – IPC “V. Bosso – A. Monti” - Torino

  10. LA COSTITUZIONE DELLE IMPRESE INDIVIDUALI – SPESE DI IMPIANTO • In sede di costituzione le imprese sostengono spese cd. di Start up (o costituzione) • che sono : • Costi per la registrazione • Oneri tributari (bolli, imposta di registro) • Indagini di mercato • Onorari per prestazioni professionali (dottore commercialista o ragioniere) • Spese notarili, etc… • Contabilmente sono: • costi a utilità pluriennale • fanno parte delle immobilizzazioni immateriali • si rilevano nel conto Costi di impianto (conto economico acceso ai costi pluriennali) • sono documentati da ricevute (senza IVA ) e da fatture (parcelle, se emesse da liberi professionisti) Maria Lucia Ercole – IPC “V. Bosso – A. Monti” - Torino

  11. LA COSTITUZIONE DELLE IMPRESE INDIVIDUALI – APPORTO BENI DISGIUNTI/CONTANTI A seconda che si tratti di spese con o senza IVA avremo due tipi di scritture : Maria Lucia Ercole – IPC “V. Bosso – A. Monti” - Torino