Download
i conflitti del settecento n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
I conflitti del Settecento PowerPoint Presentation
Download Presentation
I conflitti del Settecento

I conflitti del Settecento

405 Views Download Presentation
Download Presentation

I conflitti del Settecento

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. I conflitti del Settecento

  2. Un secolo di guerre • Anche dopo la morte di Luigi XIV l’Europa non trova pace. • Attraverso vari conflitti ed acrobazie diplomatiche si crea un nuovo equilibrio in Europa e nelle colonie d’oltremare. • Si tratta, con poche eccezioni, di conflitti poco violenti, che non coinvolgono i popoli, trattati come merce di scambio.

  3. Gli eserciti • Dalla fine del ‘600 le dimensioni delgi eserciti permanenti, in servizio anche in tempo di pace, crebbero continuamente. • Caserme, divise, depositi per evitar eche forze armate gravassero sulla popolazione • le dimensioni aumentate imposero il ricorso all’arruolamento (masse dei marginali, poveri e vagabondi)

  4. Guerra di successione spagnola (1701-14) • Carlo II di Asburgo (1665-1700) muore senza eredi; si contendono il trono: • Filippo V di Borbone, nipote di Luigi XIV; • Carlo III di Asburgo, figlio dell’imperatore Leopoldo I (1657-1705). • La Francia, isolata, si salva perché Carlo III / VI eredita inaspettatamente la corona imperiale (1711).

  5. Carta Paci di Utrecht e Radstat • Conseguenze della guerra: • I Borbone con Filippo V si insediano in Spagna. • Belgio e domini italiani (Milano, Mantova dei Gonzaga, Regno di Napoli e Sardegna) vanno all’Austria • L’Inghilterra ottiene Gibilterra. • I Savoia diventano Re di Sicilia/Sardegna e ottengono Ducato del Monferrato • Gli Hohenzollern, Elettori del Brandeburgo, sono riconosciuti Re di Prussia.

  6. Principali conflitti • Successione Polacca (1733-38), dovuta all’influenza delle potenze europee sulla debole monarchia elettiva. • Successione Austriaca (1740-48), in seguito all’ascesa al trono di Maria Teresa di Asburgo, in deroga alla legge salica. • Guerra dei Sette anni (1756-63): confronto Austria-Prussia in Europa e Francia-Inghilterra nelle colonie.

  7. Successione polacca • Ruolo centrale della nobiltà in Polonia che eleggeva il re in una dieta di nobili • 1733 alle morte di Augusto II di Sassonia eletto re Stanislao Leczynski • Russia ed Austria sostengono la candidatura del Duca di Sassonia, Augusto III • Francia e Spagna si alleano contro l’Austria

  8. Pace di Vienna 1738 • Asburgo rinunciano al Regno di Napoli dove si insedia una nuova dinastia borbonica • Asburgo ottengono Ducati di Parma e Piacenza (estinti i Farnese) • Francesco di Lorena (marito di Maria Teresa) ottiene il Granducato di Toscana (estinti i Medici dal 1736)

  9. Successione austriaca • Asburgo detenevano corona imperiale + prestigio e territori (Ungheria, Transilvania, Serbia) per guerra contro ottomani (1683-99 e 1715-18) • nobiltà ungherese non disponibile all’assolutismo come in Austria e Boemia • 1740 Carlo VI muore senza eredi maschi / legge costituzionale “Prammatica Sanzione” (successione per via femminile)

  10. Successione austriaca • In Ottobre 1740 Federico II s’impadronisce della ricca Slesia (risorse minerarie) • Grande coalizione antiasburgica (Borbone, Prussia, Sassonia, Baviera) - Ingh e Sardegna sostengono Asburgo

  11. Pace di Aquisgrana 1748 • Parma e Piacenza passano ai Borbone di Spagna • Savoia portano i confini al Ticino • Asburgo rinunciano alla Slesia a favore della Prussia

  12. La formazione della Prussia • Dal XVI sec gli Hohenzollern titolare del Ducato di Brandeburgo (elettore imperiale) • 1618 acquisita la Prussia orientale, Ducato vassallo del regno di Polonia • = stato eterogeneo privo di continuità territoriale • Dal duca Federico Guglielmo il Grande elettore (1640-88) creata grande forza militare che aveva ampliato territori ad ogni conflitto cui aveva partecipato

  13. La formazione della Prussia • Prussia diventa uno stato assolutista e militarista, basato sui servizi resi allo stato dai nobili (ufficialità militare e burocrazia statale) e sull’asservimento dei contadini; liquidate le assemblee dei ceti • Una rigida imposizione fiscale sosteneva l’esercito (forza militare più elevata in Europa) • Federico II (1740-86) eredita uno stato privo di continuità: tra Brandeburgo e Prussia or vi era il territorio polacco della prussia occ.le

  14. La guerra dei 7 anni (1756-63) • Dall’alleanza fra Francia e Austria (che colpì i contemporanei come un “rovesciamento” dai tempi di Carlo V e Francesco I) deriva la guerra. • Federico II di prussia invade la Sassonia: guerra mondiale che vede lo scontro coloniale tra Francia e Ingh per Indie, Antille e America del nord • Maria Teresa tenta di recuperare la Slesia

  15. Pace di Parigi 1763 • Slesia rimane alla Prussia • Francia cede la supremazia coloniale alla Inghilterra • per 30 anni equilibrio in Europa che comporterà il sacrificio e la spartizione della Polonia

  16. Il Brandeburgo/Prussia nel 1648 Acquisti sino al 1795

  17. Polonia Russia 2. Fatti nuovi nel Nord-Est • La Russia entra nelle vicende europee • Lo zar Pietro il Grande (1689-1725) favorisce l’occidentalizzazione del paese • Inizia il declino della Svezia • Carlo XII fallisce il tentativo di invadere la Russia (1709) e perde territori baltici (alla Russia) e la Pomerania (alla Prussia). • La Polonia viene spartita tra Austria, Prussia e Russia (1772, 1793, 1795).

  18. La spartizione della Polonia • Caterina II Romanov nel 1772 sta sconfiggendo gli Ottomani per aprirsi un varco sul mar Nero, annettendo la Crimea e fondando il porto di Odessa • Federico II e Maria Teresa acconsentono a patto di compensi territoriali in Polonia • La Grande Dieta polacca elimina con la nuova Costituzione del 1791 aspetti più arcaici dello Stato

  19. La spartizione della Polonia • Abolito diritto di veto dei singoli nobili e istituiva monarchia ereditaria; libertà agli abitanti delle città fino goduti solo dai nobili; libertà di culto ai non cattolici • 1792 eserciti russo e prussiano invadono la Polonia • 1794 grande insurrezione con centro in varsavia guidata da Tadeusz Kosciuzsko: armò i contadini e proclamò l’abolizione della servitù • La grande nobiytlà polacca cercò la propria salvezza negli eserciti stranieri • 1795 = terzo trattato di spartizione che cancellò la Polonia dalla carta d’Europa

  20. La Russia di Pietro il grande • Con la guerra dei 30 anni la Svezia è potenza dominante nel Baltico. Col possesso della Pomerania occle e delle città tedesche di Brema, Verden Wismar controlla commercio fluviale tedesco • Pietro Romanov zar nel 1782 / viaggi in Europa / soggiorni in Olanda e Ingh per osservare tecniche navali e fabbriche cannoni • avvia una profonda trasformazione del paese = esercito permanente - fabbriche di cannoni e armi moderne - attivazione di miniere di ferro degli Urali

  21. La Russia di Pietro il grande • Trasformò servi rurali in manodopera industriale; combattè prestigio dei monaci e clero ortodosso; impose alla nobiltà di corte di vestirsi all’occidentale • Riforma del 1722 = nobiltà classe posta al servizio dello stato, divisa in 14 ranghi gerarchici e tenuta a dedicarsi a funzioni militari, giudiziarie e amministrative • Nel 1703 avvia la costruzione di Pietroburgo dove dovevano sorgere anche i cantieri navali / Politica di occidentalizzazione: Mosca era “asiatica”, legata come “Terza Roma” alla, rivendicazione dell’eredità bizantina

  22. “Il barbiere vuole tagliare la barba ad un boiardo”: stampa satirica contro le riforme di Pietro il Grande che volle imporre alla Russia anche la moda occidentale.

  23. 3. Il predominio inglese • Con il patto dell’asiento (1713) l’Inghilterra ottiene il monopolio del commercio degli schiavi nelle colonie spagnole. • Con la guerra dei sette anni è sconfitta la concorrenza della Francia (1763): • Tutto il Canada e parte degli attuali USA passano sotto il dominio inglese. • La Compagnia delle Indie Orientali acquisisce il pieno controllo dell’India.

  24. Il sistema politico inglese • Maria Stuart e Guglielmo III Orange (al trono nel 1688) muoiono senza eredi. Corona a Giorgio I Hannover, dinastia tedesca protestante: segno della potenza del Parlamento • sistema parlamentare: diritto del re di nominare nuovi lords e nomina ministri; ma ministri soggetti al giudizio delle camere; governo doveva ottenere fiducia del Parlamento

  25. Il sistema politico inglese • Whigs - Tory = non partiti, ma unioni fluide di deputati privi di base organizzate all’esterno • Whigs coinvolti nel commercio e nel rinnovamento agronomico delle campagne • Tories rifiutavano idea di sovranità condivisa fra re e parlamento / monarchia diritto divino / difensori prerogative Xsa anglicana / contrari alla libertà di culto sostenuta da Whigs • entambi d’accordo nell’opporsi alla libertà dei cattolici

  26. Il sistema politico inglese • Con Giorgio I Hannover (1714-27) estraneo alla vita pubblica delegò l’attività di governo a Walpole primo ministro whigs dal 1720 al 1743 che realizzò un sistema fodnato su • liberalismo • spirito di profitto • parlametarismo • proprietà privata

  27. Francia • Durante la minorità di Luigi XV la nobiltà di corte e la nobiltà togata dei parlamenti riescono a ristabilire la loro influenza di fronte all’assolutismo. • Dal 1726 al 1743 governo condotto dal Cardinale di Fleury realizzò un compromesso tra centralismo e principale forze antiassolutiste, aristocrazia e parlamenti

  28. 4. La situazione italiana • A quelle storiche si sostituiscono nuove dinastie di origine straniera: • L’Austria domina in Lombardia,a Mantova e in Toscana (Asburgo-Lorena, 1738). • I Borbone (Spagna) controllano Napoli (1738) e Parma (1748). • Venezia, Genova e Papato sono in declino, mentre i domini dei Savoia, Re di Sardegna, arrivano al Ticino.

  29. La “politica del carciofo”