Download
corso operatori socio sanitari n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Corso Operatori Socio Sanitari PowerPoint Presentation
Download Presentation
Corso Operatori Socio Sanitari

Corso Operatori Socio Sanitari

248 Vues Download Presentation
Télécharger la présentation

Corso Operatori Socio Sanitari

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Corso Operatori Socio Sanitari STORIA NATURALE delle MALATTIE INFETTIVE Dr. Ettore Paolantonio

  2. Malattie Infettive Affezioni causate da Microrganismi Patogeni capaci di trasmettersi, con modalità diverse, da un individuo all’altro Compito dell’Epidemiologia è studiare con quali modalità le malattie infettive insorgono e diffondono nella collettività ed analizzare le condizioni che ne favoriscono l’insorgenza e la propagazione Dr. Ettore Paolantonio

  3. Andamento delle Malattie Infettive nella Collettivitàl’andamento delle malattie infettive può essere vario all’interno della stessa popolazione ANDAMENTO SPORADICO E’ Sporadica la malattia che si manifesta raramente ed i cui casi accertati sono indipendenti gli uni dagli altri senza tendenza alla diffusione ANDAMENTO ENDEMICO E’ Endemica la malattia costantemente presente in un dato territorio con un numero non eccezionale di casi ANDAMENTO EPIDEMICO E’ Epidemica la malattia che si manifesta con numerosi casi in un breve periodo, che però tendono ad esaurirsi in breve tempo sino a portarsi ai valori endemici di base ANDAMENTO PANDEMICO Epidemia che si estende a più nazioni e spesso ad interi continenti Dr. Ettore Paolantonio

  4. FASI delle MALATTIE INFETTIVE CONTAMINAZIONE Contatto tra agenti eziologici ed individuo PENETRAZIONE dell’agente patogeno attraverso la cute e le mucose LOCALIZZAZIONE tappa che consente al patogeno di raggiungere il tessuto nel quale troverà le condizioni favorevoli al suo sviluppo INFEZIONE tappa nella quale il patogeno e l’organismo parassitato si contrappongono e cercano di avere il sopravvento Dr. Ettore Paolantonio

  5. Infezione non è sinonimo di Malattia Infettiva Solo se l’Agente Patogeno supera le difese dell’organismo si manifestano tutti i sintomi caratteristici che evidenziano l’instaurarsi dello stato morboso Il tempo che trascorre tra la penetrazione dell’agente infettante nell’organismo ed il manifestarsi della sintomatologia si definisce Periodo di Incubazione (diverso tra malattia e malattia) Dr. Ettore Paolantonio

  6. Fattori che Influiscono sul Manifestarsi delle Malattie Infettive 1. Condizioni legate all’Agente Patogeno 2. Condizioni legate all’Individuo infettato 3. Condizioni Ambientali e Climatiche Seattle 1918 Influenza Spagnola Dr. Ettore Paolantonio

  7. PatogenicitàCapacità di recare all’Ospite un danno che si esprime come uno stato di malattiaInvasivitàCapacità di diffondersi nell’organismo (che si può esplicare con danni generalizzati, danno d’organo, azioni lesive in sede, azioni mediante tossineVirulenza Diverso grado di patogenicità manifestato dall’agente infettivo in relazione al diverso stipite preso in considerazioneCarica InfettanteNumero minimo di microorganismi necessari per dare il via ad un’infezioneInfettivitàDipende dalla carica infettante ed è la capacità del patogeno di penetrare, sopravvivere e moltiplicarsi nell’ospite Dr. Ettore Paolantonio

  8. Patogeni OpportunistiMicrorganismi Ambientali (Esempio: PseudomonasAeruginosa) o commensali (Esempio Escherichia Coli) in grado di determinare uno stato di malattia solo in presenza di una diminuzione delle difese immunitarie dell’individuo Dr. Ettore Paolantonio

  9. Difese Immunitarie dell’Individuo Fattori Aspecifici Integrità di cute e mucose Microflora Batterica endogena Plasma Macrofagi, Cellule Nk, Granulociti Eosinofili Interferone Fattori Specifici Linfociti B e T Anticorpi Immunità Indotta tramite: Vaccinoprofilassi, Immunoglobulino Profilassi, Sieroprofilassi Dr. Ettore Paolantonio

  10. Basso Livello Socio-EconomicoAffollamentoCondizioni Microclimatiche sfavorevoli (Bassa Temperatura T ° ed Alta Umidità) Dr. Ettore Paolantonio

  11. TRASMISSIONE delle MALATTIE INFETTIVE TRASMISSIONE ORIZZONTALE TRASMISSIONE VERTICALE Per Via Transplacentare Per Via Diretta Per Via Indiretta Dr. Ettore Paolantonio

  12. TRASMISSIONE DIRETTAIl Patogeno si trasferisce dal Malato al Soggetto sano senza passaggio nell’Ambiente (Esempio: Malattie Sessuali) o tramite breve passaggio nell’Aria (Esempio: Influenza) Dr. Ettore Paolantonio

  13. TRASMISSIONE INDIRETTAAvviene tramite Veicoli (materiali o oggetti inanimati) Vettori (Organismi animati) Dr. Ettore Paolantonio

  14. TRASMISSIONE VERTICALEAlcune Infezioni contratte durante la gravidanza possono passare per via placentare dalla madre al feto provocando aborti, gravi malformazioni o infezioni nel prodotto del concepimento Dr. Ettore Paolantonio

  15. SERBATOI E FONTI DI INFEZIONEPer Serbatoio di Infezione si intende la persona, l’animale o il substrato inanimato in cui il patogeno ha il suo habitat naturale nel quale si moltiplica e si perpetua nel tempo e dal quale può essere trasmesso ad un ospiteLa Fonte o Sorgente di Infezione è rappresentata invece dall’uomo o dall’animale infetto che eliminando i microrganismi patogeni consentono la loro trasmissione ai soggetti ricettivi Dr. Ettore Paolantonio

  16. Per Molte Malattie Infettive l’Uomo costituisce contemporaneamente il serbatoio e la fonte di Infezione (Esempio: Morbillo, Rosolia, Sifilide. AIDS) Quindi la principale Fonte di Infezione per l’uomo è rappresentata dall’uomo ammalato (pericolo di infezione molto elevato perché esso alberga un numero imponente di germi molto virulenti)e dal portatore (elimina l’agente patogeno senza avere i segni clinici della malattia infettiva) Dr. Ettore Paolantonio

  17. PORTATORI- Precoci- Convalescenti - Sani Dr. Ettore Paolantonio

  18. VEICOLI di INFEZIONEPer Veicolo di Infezione si intende tutto ciò che è in grado di trasportare gli agenti infettanti, mantenendone la vitalità, dalla fonte di infezione all’uomo sano.Anche se in teoria qualsiasi oggetto può divenire veicolo di infezione, la realtà ci insegna che vi sono alcuni veicoli di importanza epidemiologica indiscussa ed altri di importanza trascurabileVeicoli Inanimati: aria, acqua, alimenti, suoloVeicoli Animati o Vettori: passivi o attivi Dr. Ettore Paolantonio

  19. Veicoli InanimatiAriaI Patogeni sopravvivono negli ambienti confinati contenuti nelle goccioline di saliva, nei granuli di polvere in sospensioneAcquaPermette la sopravvivenza dei microbi per tempi abbastanza lunghi (pericolose negli ultimi anni le acque delle piscine)AlimentiPossono favorire o ostacolare la moltiplicazione o essere indifferenti Dr. Ettore Paolantonio

  20. Suoloospita spesso batteri sporigeni molto pericolosiEffetti d’usoBiancheria, indumenti, in genere utilizzati dall’ammalato o portatore di una malattia contagiosaVeicoli Animati o VettoriVettori Passivi MoscheVettori Attivi Zanzara Dr. Ettore Paolantonio

  21. VIE DI INGRESSO DEGLI AGENTI INFETTANTIPer l’insorgenza di una malattia infettiva i microrganismi responsabili devono venire in contatto con l’organismo recettivoLe principali vie di ingresso nell’ospite sono:1) la Mucosa (Placentare, digerente, respiratoria, genitourinaria, congiuntivale)2) Cute Lesa La cute integra in genere non può essere attraversata dai patogeni (eccezione di alcuni pluricellulari) Dr. Ettore Paolantonio

  22. Via PlacentareModalità di Trasmissione delle Malattie infettive dalla Madre alla ProleLe Principali Malattie per le quali è riconosciuta tale modalità di trasmissione sono:SifilideToxoplasmosiRosolia Epatite BAIDSHerpes SimplexCytomegalovirusLysteria Monocitogenes Dr. Ettore Paolantonio

  23. Via Digerente:Attraverso la cavità orale possono penetrare microrganismi attraverso gli alimenti o portati alla nocca con le mani o con oggetti contaminatiLe principali Malattie per le quali è riconosciuta tale modalità di trasmissione sono:Tifo e ParatifoColeraDissenteria Amebica e BacillareEpatite APoliomielite Dr. Ettore Paolantonio

  24. Via RespiratoriaAttraverso l’albero respiratorio penetrano numerosi batteri e virus respiratoriLe principali Malattie perle quali è riconosciuta tale modalità di trasmissione sono:InfluenzaMorbilloRosoliaTBC Dr. Ettore Paolantonio

  25. Via Genito-UrinariaCostituisce la via d’ingresso di malattie trasmesse per contagio sessuale (sifilide, gonorrea, epatite B, AIDS) Via CongiuntivaleI patogeni che penetrano attraverso questa via possono determinare affezioni locali (Tracoma) o generali (Brucellosi) Dr. Ettore Paolantonio

  26. VIE DI ELIMINAZIONE DEGLI AGENTI INFETTANTILa vie attraverso le quali gli ammalati o i portatori eliminano gli agenti di malattia sono in stretto rapporto con la sede dove si è manifestato il processo morbosoLe Vie Principali sono:CutaneaOrale o NasaleRettaleGenito-UrinariaEmatica Dr. Ettore Paolantonio

  27. DESTINO DEI PATOGENI NELL’AMBIENTE ESTERNOIl Periodo di Sopravvivenza dei Patogeni nell’ambiente è variabile, anche se nella maggioranza dei casi vanno incontro a distruzioneSono molto resistenti i Batteri Sporigeni, mediamente resistenti gli enterobatteri e molto labili il Treponema Pallidum, Neisseria Meningitidis e la Neisseria GonorrhoeaeFattori che ostacolano la sopravvivenza dei parassiti nell’ambiente esterno:EssiccamentoLuce SolareTemperaturaConcorrenza VitaleBatteriofagia Dr. Ettore Paolantonio

  28. Grazie Per l’Attenzione Dr. Ettore Paolantonio