Download
slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Workshop: Information and Communication Technology PowerPoint Presentation
Download Presentation
Workshop: Information and Communication Technology

Workshop: Information and Communication Technology

171 Views Download Presentation
Download Presentation

Workshop: Information and Communication Technology

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Workshop: Information and Communication Technology Federico Militante

  2. “HOW ABOUT A WORKSHOP ON TECHNOLOGY?”

  3. RICERCA – AZIONE • La LIM (in che modo ci cambia la vita); • Percorsi didattici con le TIC (esempi pratici); • Ricerca: come le nuove tecnologie potrebbero rendere le lezioni più accattivanti e motivanti; • Azione: incontri interattivi (creare dei percorsi, sperimentarli e illustrarli in uno spazio di confronto e riflessione).

  4. “It takes two to tango!” TEACHER STUDENT TEACHER

  5. TIC - ICT - TIC • Tecnologia dell’informazione e della comunicazione  Tic • Information and communication technology  Ict • Technologies de l'information et de la communication Tic • L’insieme delle tecnologie che consentono di: • elaborare e comunicare l'informazione attraverso mezzi digitali.

  6. TIC E APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE La tecnologia NON è una metodologia. “Tocca ora a noi insegnanti capire il tipo di attività che si fa meglio con l’ausilio del computer, della connessione alla rete e come inglobare la tecnologia nei nostri curricula” (R. Blake 2008). Gli insegnanti devono passare da una competenza FUNZIONALE (saper usare gli strumenti) ad una competenza CRITICA (capire a cosa sono buoni gli strumenti) ad una RETORICA (in che modo gli strumenti ci aiuteranno a trasformare l'insegnamento).

  7. QUATTRO MITI DA SFATARE SULLA TECNOLOGIA E SULL'APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE 1) La tecnologia è un concetto monolitico (tutto buono o tutto cattivo); 2) La tecnologia incarna un approccio decisamente superiore; 3) La tecnologia di oggi è sufficiente per le sfide di domani; 4) La tecnologia sostituirà gli insegnanti di lingue.

  8. BREVE STORIA DELLA GLOTTODIDATTICA • Metodo tradizionale, grammaticale-traduttivo; • Metodo diretto (Berlitz dal 1902); • Metodo audio-orale (M.A.O.); • Metodo audio-visivo (M. A. V.); • Metodo comunicativo; • L'epoca dei post-metodi.

  9. GLI APPORTI DEL MULTI-MEDIA • Il coinvolgimento di più sfere sensoriali favorisce un migliore apprendimento; • l'apprendimento è una costruzione di conoscenze e savoir-faire; • l'apprendimento può essere più facilmente personalizzato; • si parla di autonomia guidata del discente; • il docente diventa inventore di ruoli (concepteur de tâches).

  10. BREVE STORIA DELL'UTILIZZO DELLE TIC • Anni '60: nascita negli USA del CALL (Computer-assisted language learning); • Anni '80: nascita in Europa del COMMUNICATIVE CALL; • Anni '90: INTERNET e le glottotecnologie; • Nelle scuole: dal registratore (anni '80) al laboratorio multimediale interattivo.

  11. LA REALTÀ DELLE NOSTRE SCUOLE • Spesso, per tutta una serie di ragioni, la didattica continua ad essere monomediale, basata fondamentalmente sul libro di testo e, nella migliore delle ipotesi, sul lettore CD. • Cambiamenti significativi possono essere fatti con la diffusione nelle classi della LIM, spostando l'assetto della didattica verso una reale MULTIMEDIALITÀ e MULTISENSORIALITÀ.

  12. LIM STRUMENTO UTILE PER SUPERARE I CLASSICI TOOL • Lavagna di ardesia; • carte geografiche; • calcolatori; • cassette; • registratore.

  13. COME? • L’insegnante accede, con un semplice touch o con una penna elettronica, a una banca dati di risorse inesauribile.

  14. WARNING/AVERTISSEMENT • L’insegnamento interattivo presuppone l’uso di strategie che stimolino un feedback da parte degli studenti. Questi ultimi devono essere active agents (R. Kern 2010) del loro apprendimento. È necessario che esplicitino il loro pensiero attraverso parole o azioni.

  15. COM’È UN INSEGNAMENTO INTERATTIVO? • In un insegnamento interattivo l’insegnante modifica il suo stile in base ai bisogni degli allievi. • L’allievo DEVE interagire con l’insegnante, con i peers, con risorse o con tutti e tre gli elementi citati. • teacher-student; • student-student; • student-resource.

  16. LIM/IWB (Interactive whiteboard)

  17. Da “zero” a “mille” in 3 mosse • Accendere il sistema  Calibrazione • Individuare gli strumenti • State già utilizzando la LIM

  18. Cosa serve per sostituire immediatamente la lavagna tradizionale? • Un foglio bianco • Una penna • Una gomma

  19. Qualche altro strumento,facile da utilizzare • Linee • Forme geometriche • Selezionatore

  20. Il comando“Salva con nome” • È necessario utilizzare la tastiera per scrivere il nome del file da salvare.

  21. Tante lavagne per ogni circostanza Video

  22. INSEGNARE INGLESE CON LA LIM

  23. Lo strumento per scrivere • Casella in cui scrivo un qualsiasi editor di testo • Come separare le parole?

  24. LIM, strumento utile o “spauracchio”? La lavagna interattiva multimediale è uno strumento utile solo se: gli studenti mostrano ai pari le attività didattiche realizzate (demonstrating) gli studenti manipolano le attività (modelling) gli studenti commentano immagini/testi (annotating) favorisce la discussione di gruppo

  25. COME FAVORIRE LA classroom discussion? • using a picture as a stimulus for discussion; • using written prompts; • brainstorming; • sorting; • text-disclosure activities; • asking the right questions; • sharing expertise.

  26. 1UTILIZZARE UN’IMMAGINE COME STIMOLO PER LA DISCUSSIONE • Le Lim hanno una funzione rub-out per svelare parole/immagini nascoste. È possibile mettere uno strato di colore su una parola o su un’immagine per nasconderla e successivamente utilizzare la gomma per svelarne il contenuto un po’ per volta. • Questa tecnica può essere utilizzata per stimolare la discussione e per aiutare gli studenti a formulare idee per la scrittura. Ogni singolo dettaglio può essere svelato agli studenti e può essere chiesto loro di descrivere ciò che vedono e di fare supposizioni su ciò che l’immagine potrebbe rivelare. Gli studenti vanno incoraggiati a inventare una storia, a spiegare l’immagine e a fare annotazioni sotto forma di vignetta prima che l’intera immagine venga svelata alla classe. Per tale attività è possibile utilizzare altre funzioni spotlight (riflettore) e screen shade (tendina).

  27. ESEMPIO:RUB-OUT • The Tyger (la tigre) • William Blake • Traduzione Letterale • Tyger ! Tyger ! burning bright • Tigre! Tigre! ardendo lucente • In the forest of the night , • Ne la foresta del la notte, • What immortal hand or eye • Che immortale mano o occhio • Could frame thy fearful symmetry? • Poté forgiare la tua paurosa simmetria? Tools utili

  28. ESEMPIO: FOCALIZZARE L’ATTENZIONE

  29. SCREEN SHADE

  30. CATTURARE LE IMMAGINI

  31. English with Fine ArtActivity: Paul Gauguin

  32. ESEMPIO DI ATTIVITÀ … • What feelings does this picture suggest? • What kind of landscape is it possible to see? • What kind of people is represented?

  33. Activity: LA LISEUSE di Renoir • Questo tipo di immagine è utile a preparare un’attività didattica? • Se sì, fai degli esempi …

  34. ACTIVITY • Reperisci un’immagine; • Copia l’immagine intera su una blank page; • Inventa un’attività utilizzando l’immagine scelta e struttura un esercizio a tua scelta (es. drag and drop activity, matching, multiple choices, fill in the gaps, disclosure activities, etc.)

  35. CREARE COLLEGAMENTI • Collegamento ad un’altra pagina • Collegamento ad un file audio • Collegamento ad un file video • Collegamento ad un programma

  36. ESEMPI di collegamenti • LOGOS • YOUTUBE • WIKIPEDIA • Google Earth UTILI PER PREPARARE LE ATTIVITÀ DIDATTICHE SOFTWARE TRIDIMENSIONALE

  37. PERSONALIZZARE IL PROPRIO LAVORO • Questa funzione permette di aggiungere timbri alla pagina corrente. • È possibile creare una propria galleria di immagini.

  38. 2UTILIZZARE SUGGERIMENTI SCRITTI • 1 • Chiedere e dare informazioni utilizzando schede di suggerimento • Mostrare attività con la LIM (Using written prompts)

  39. 2 • La funzione drag and droppuò essere utilizzata per stimolare la discussione su qualcosa che gli studenti conoscono già. Ipotizzando di aver studiato il Grand Tour si potrebbe rappresentare un cerchio al centro del workspace, scrivere una serie di parole chiave e numeri intorno al bordo e chiedere agli studenti di andare alla lavagna e trascinare due delle parole chiave nel cerchio, formulando delle semplici frasi di senso compiuto (ex. The Grand Tour appeared for the first time in 1670). L’uso di key words e l’effetto teatrale di stare in piedi accanto alla lavagna è più efficace nell’incoraggiare gli studenti ad articolare la loro conoscenza piuttosto che porre all’allievo domande relative all’argomento di studio.

  40. ESEMPIO: Grand Tour Paris tour Grand Tour 1670 rich people trip across young Venice Naples moon highlights Europe Florence Rome Mostrare attività con la LIM (Grand Tour)

  41. Materiale in “Libreria” e materiale on line • Continents and oceans • www.france.learningtogether.net • Lavorare con Cd-rom • Lavorare con i pod-cast • www.agendaweb.org/listening/podcast-mp3

  42. BRAINSTORMING • Tre tipologie di Brainstorming utili alla didattica … • Cluster diagram  utile per prewriting activities. È intelligente chiedere agli studenti i topic sui quali intendono scrivere e far votare il più popolare. Dopo aver scritto il topic nel “center bubble” si chiede loro di suggerire tre o quattro idee ad esso correlate. • A B C brainstorm  agli studenti viene chiesto di trovare il maggior numero possibile di parole collegate al topic scelto. • Sensory details chart utile per le descrizioni. • Mostrare attività con la LIM (Brainstorming …)

  43. La lavagna può essere utilizzata come fulcro per un’attività di brainstorming. Può essere utile sia per introdurre un argomento nuovo sia per fare il punto della situazione su un argomento già trattato (es. Twin towers attack). Gli studenti apportano le loro idee oralmente, mentre l’insegnante invita, a turno, altri studenti a fissare i concetti emersi sulla lavagna. Successivamente i concetti chiave emersi vengono raggruppati per aree tematiche. Questa attività favorisce l’arrichimento lessicale, una riflessione ortografica delle parole e la creazione di semplici frasi. Gli allievi possono, dalla loro postazione, utilizzare internet (wordreference.com) per la traduzione di parole o verbi sconosciuti.

  44. ESEMPIO: arricchimento lessicale war Afghan collapse TWIN TOWERS ATTACK crash September World Trade center Pentagon hijackers

  45. STORY BOARD • SEQUENZA DI IMMAGINI VISTE IN MOVIMENTO • Mostrare attività con la LIM (Campo da calcio …)

  46. CLASSIFICAZIONE • Quali oggetti erano presenti nelle case di una volta? L’insegnante potrebbe preparare una pagina di immagini di vecchi e nuovi indumenti/accessori presenti nelle case degli Inglesi. Nello schermo potrebbero essere inserite clip art, fotografie digitali, immagini catturate da internet, immagine scannerizzate da riviste. Gli allievi sono invitati ad andare di fronte alla classe per trascinare e lasciare l’oggetto nel box appropriato “old” o “new”. Mentre gli allievi spostano gli oggetti, potrebbe essere chiesto loro di dire o di chiedere qualcosa a proposito dell’oggetto scelto “My father uses/used …” o “That looks/looked very old – what was it used for?”. L’attività è utilizzata per stimolare la discussione di classe.

  47. ESEMPIO: old and new accessories

  48. ESEMPIO: put the right things in the appropriate box • OLD NEW

  49. ATTIVITÀ DI RIVELAZIONE TESTO • La Lim permette di strutturare delle attività di rivelazione testo attraverso la funzione “livello”. La Gestione dei livelli creati all’interno di una singola pagina permette di poter scrivere più pagine in una sola e scegliere quali mettere in sovrapposizione (come l’utilizzo di lucidi nella vecchia lavagna luminosa).